Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

giovedì 19 novembre 2009

Parco Due Agosto 1980

Forse la ventilata ipotesi di responsabilità penali in seguito ad eventuali incidenti causati dalla caduta di pietre dal pilastrino fatiscente all’ingresso del Parco 2 Agosto 1980 di Minerbio, ipotesi evidenziata in un post di qualche tempo addietro, ha prodotto, come risultato, l’intervento delle autorità cittadine.
Da alcuni giorni infatti svetta, in cima al sopracitato pilastrino, una copertura di legno che, probabilmente, contiene una gettata di cemento nuovo, allo scopo di consolidare la vecchia struttura, che versava in uno stato di abbandono totale e che, come segnalato in un precedente post
(link), costituiva una possibile fonte di pericolo per i cittadini.
Evidentemente, mentre per il verde pubblico non ci sono leve particolari su cui agire nei confronti dell’Amministrazione Comunale per scuoterla dal disinteresse dimostrato al riguardo, se non il perdurante impegno nostro e di tutti cittadini a tenere alta la guardia, per la possibilità invece di incorrere in guai di tipo penale, si è ricorsi subito ai ripari.

E’ un caso che l’intervento sia successivo alla nostra segnalazione sul blog…?

E’ un altro caso che tale intervento sia limitato, per ora ad un pilastrino soltanto, e cioè a quello che versava in situazione di pericolo maggiore…?

E’ ancora un caso che per i problemi segnalati nello stesso post, non si stia invece facendo nulla…?

Sarà anche un caso che a riguardo dell’altro grosso problema, quello della mancanza di marciapiedi, si stiano facendo orecchie da mercante…ma attenzione….anche in questo caso c’è la possibilità che si possa incorrere in guai giudiziari.
E’ sufficiente che una persona nell’attraversare la strada, costretta dalla mancanza del suddetto marciapiede, (mancano anche gli attraversamenti pedonali), sia coinvolta in un incidente stradale (speriamo di no), che le denunce fioccherebbero severe e sonore…

Deve esserci sempre lo spauracchio che accada qualcosa di terribile per modificare certe situazioni in senso positivo…?
Dove sono finiti lo spirito di prevenzione, e la tutela del cittadino…?
Non basta dipingere di bianco le vecchie panchine nel “salotto buono” per risolvere i problemi !

A proposito, un paio di giorni fa mi trovavo a Vignola, e ho potuto verificare come si possa fare qualcosa per l’ambiente, risparmiando energia, come avrebbe dovuto fare il Primo Cittadino di Minerbio.

Come ?
Osservate la foto a lato :

raffigura un lampione, alimentato da energia solare.

Di lampioni come questo, a Vignola ne sono stati installati a decine, frutto evidente di una volontà politica molto diversa da quella che invece, purtroppo, subisce Minerbio.
Accontentiamoci dunque di questo pilastrino, in fase di ristrutturazione, sperando che sia foriero di uleriori, e più impegnativi piani di intervento.
Non vorremmo che l'Amministrazione Comunale patisse uno stress troppo grande, seguendo un percorso di sviluppo ecologicamente sostenibile, a favore della collettività.
Diamo loro, quindi, il tempo fisiologico di adattarsi alle nostre problematiche, anche se, in verità, sono sempre le stesse che esistevano al tempo della campagna elettorale, e dei proclami politici che inneggiavano alla loro risoluzione.
Diamo tempo al tempo... chi vivrà vedrà...
Speriamo però di vivere a lungo, visti i loro tempi di reazione...
.
E.B.
..

Speech by ReadSpeaker