Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

domenica 28 aprile 2013

ALLARME TRAFFICO A MINERBIO !

.
Ancora una volta Minerbio è ostaggio dell’arroganza e del modus operandi di una Amministrazione incapace.
.
Da anni sottoponiamo al Sindaco l’esigenza di risolvere il problema del traffico che assedia il centro del Paese, e protestiamo contro l’inedia che sembra attanagliare gli amministratori locali (PD) su tutto ciò che riguarda le esigenze della cittadinanza.
.
.
Non a caso a Minerbio esistono ancora problemi relativi alla presenza di amianto, di barriere architettoniche, oltre che inerenti alla sicurezza, alla carenza di illuminazione, al proliferare della disinformazione, all’assenza di dialogo tra Istituzioni e Cittadini ( il Sindaco querela chi ha l’ardire di essere dissenziente dal suo auto-referenzialismo ) , solo per citarne alcuni.
.
Da più parti si chiedono da anni delle iniziative politiche che portino ad un  alleggerimento del traffico pesante, che fino ad oggi ha veicolato attraverso il centro del paese.
.
Oggi apprendiamo dai giornali che, non solo il Sindaco non ha risolto il problema, ma che anzi, il traffico pesante aumenterà addirittura di 60 camion al giorno, oltre a quelli che già attraversano il centro, e senza parlare di quelli che assediano il paese in occasione della stagione saccarifera.
.
Si tratta dei grossi automezzi che dovranno trasportare l’immondizia nella discarica di Hera a Baricella !
.
L’Amministrazione minerbiese promette di costruire una strada che, alternativamente, veicolerà il traffico pesante attraverso una sorta di circonvallazione, ma afferma anche che fino a che questa non sarà realizzata, i camion transiteranno attraverso la via principale di Minerbio.
.
Saremo quindi ostaggio dell’invasione veicolare di ben 30 camion carichi di spazzatura maleodorante, e di altri 30 camion che ritorneranno indietro vuoti, che attraverseranno il nostro paese.
.
I Cittadini subiranno quindi, ancora una volta, i dictat di chi ha a cuore solo gli interessi di partito, e quelli di una lobby che esercita il suo potentato calpestando le esigenze dei Cittadini.
.
Il progetto sarebbe stato infatti  meno invasivo, se solo si fosse tenuto conto proprio di ciò : dei diritti dei MINERBIESI !
.
Sarebbe stato prioritario, infatti, oltre che politicamente corretto, costruire prima la struttura viaria per veicolare i mezzi di Hera, e non solo, fuori dal centro abitato, e poi dare il via all’operazione in corso !
.
Ma si sa, a Minerbio conta solo ciò che il PD vuole che conti…
.
L’ultimo esempio di mala amministrazione è rappresentato dall’atteggiamento tenuto dai politici locali al potere nei riguardi delle fermate dell’autobus soppresse ad Armarolo…
.
Da anni sollecitiamo l’esigenza (dei Cittadini) di realizzare delle pensiline alle fermate del bus, che permettano agli utenti di poter attendere in sicurezza l’arrivo dei mezzi pubblici, ma siamo stati puntualmente disattesi.
.
Promesse … vane promesse del Sindaco …
.
Anche questa, di realizzare una “circonvallazione” è una promessa…
.
Farà la fine delle altre ?
.
Per adesso prepariamoci a respirare i miasmi delle decine e decine di camion che attraverseranno Minerbio, e alle vibrazioni prodotte da questi mezzi pesanti durante il loro peregrinare, e abituiamoci a tollerarli a lungo, costretti da questa Amministrazione.
.
Le ultime elezioni politiche hanno sancito per il PD a Minerbio un calo di consensi pari al 9 % in meno di voti.
.
Ciò, evidentemente, non è ritenuto motivo sufficiente di riflessione, poiché si continua a privilegiare l’arroganza invece del dialogo, l’auto-referenzialismo anziché il civile confronto,  i dictat e le collusioni, anziché i desideri della popolazione.
.
Vedremo in futuro se i minerbiesi continueranno a subire passivamente tutto ciò, o se invece si risveglierà in loro un sentimento di indignazione verso chi disattende puntualmente i loro desideri.
.
E.B.
.

giovedì 18 aprile 2013

SOPPRESSE DUE FERMATE DELL'AUTOBUS AD ARMAROLO !!!

.
Da anni segnaliamo ai nostri amministratori comunali l’esigenza di collocare apposite pensiline alle fermate dell’autobus, sul territorio minerbiese, per soddisfare quanto meno i requisiti di sicurezza necessari, e che dovrebbero essere scontatamente già presenti.
.
.
Tutto ciò accade anche nel vicinissimo territorio di Budrio, e precisamente ad Armarolo di Budrio, praticamente alle porte di Minerbio, in cui alcuni Cittadini esprimono da anni il loro disappunto proprio su un problema di sicurezza alle fermate dell’autobus.
.
Stiamo parlando del tratto della Direttrice SP 5 San Donato all’altezza di Armarolo chiesa.
.
Nella mail pervenutaci si afferma che nel 2008 è stata presentata richiesta per mettere in sicurezza le due fermate della corriera situate proprio davanti al condominio degli stessi cittadini che hanno presentato la domanda.
.
La richiesta è stata motivata dal fatto che le due fermate sono utilizzate proprio da studenti e lavoratori del condominio, oltre che da cittadini che risiedono nelle abitazioni adiacenti, e sono ubicate in un tratto stradale dove il limite di velocità è già di per sé alto, essendo di 90 Km orari, ma viene inoltre disatteso dai veicoli che quotidianamente sfrecciano a velocità di gran lunga superiori.
.
La posizione delle fermate, che tra l’altro avevamo già segnalato anche noi del Blog, colloca gli utenti che aspettano l’autobus, praticamente in mezzo alla strada, posizionandoli giocoforza davanti ai veicoli che transitano ad alta velocità , e con un fosso subito dietro di loro, alle spalle.
.
Il Cittadino che ci ha contattati allega due foto a comprova di quanto affermato.

Si sono interessati del problema, dal 2008 al 2012 sia la Provincia di Bologna che il Comune di Minerbio, il Comune di Budrio e TPER ( l’ex ATC), e SRM (Società Reti e Mobilità) , e finalmente c’è stato un sopralluogo sul posto per effettuare le opportune verifiche in merito alla sicurezza.
 .
In seguito a ciò la Segreteria del Sindaco di Budrio ( Claudia Carini), ha comunicato che essendo emersa la necessità di attuare la messa in sicurezza delle due fermate in oggetto, sarebbero state realizzate due piazzole adibite a fermate dell’autobus, entro la fine del 2012.
.
La comunicazione prosegue, affermando che i lavori sarebbero stati eseguiti dal Comune di Minerbio, che avrebbe assicurato di provvedere  alla realizzazione dell’opera entro il 2012, e che avrebbero modificato il limite di velocità dagli attuali 90 Km orari a quello di 70 Km orari.
.
Secondo la comunicazione della Segreteria del Sindaco di Budrio, Claudia Chiarini, il Comune di Minerbio avrebbe sottoscritto l’impegno di adempiere alla realizzazione dell’opera di messa in sicurezza delle due fermate,  all’interno di un Bando Regionale.
.
NESSUN LAVORO DI MESSA IN SICUREZZA E’ STATO INVECE REALIZZATO DAL COMUNE DI MINERBIO,  e TPER ha ordinato a SRM di provvedere alla SOPPRESSIONE delle fermate.
.
A Gennaio 2013 le fermate di Armarolo Chiesa SONO STATE infatti SOPPRESSE.
.
Ora gli utenti che usufruivano in precedenza di tali fermate, sono costretti a raggiungere quella che è situata al bivio per la località “Melo”, a ben 650 metri di distanza.
.
.
...  .....

.
Il tratto di strada che devono percorrere è quello stesso descritto in precedenza, in cui il traffico, anche pesante, sfreccia a velocità elevata accanto a loro, senza marciapiede, sul ciglio erboso (bagnato quando piove), deambulando tra automobili da un lato e fosso dall’altro.
.
La Polizia Municipale è completamente assente in questo scenario, e non svolge alcuna attività di prevenzione, di controllo, o di deterrenza sugli automobilisti indisciplinati, a completo svantaggio di quegli utenti che sono costretti a raggiungere la nuova fermata dell’autobus.
.
SIAMO ARRIVATI A QUESTO PUNTO :
.
A CAUSA DELLA INEFFICIENZA E DELLA INCOMPETENZA ( O DEL DISINTERESSE) DEI NOSTRI POLITICI LOCALI SI RISCHIA LA VITA PER ANDARE A SCUOLA O PER POTER RAGGIUNGERE IL POSTO DI LAVORO !
.
HANNO ELIMINATO IL PROBLEMA DELLA SICUREZZA ELIMINANDO LE FERMATE … CAUSANDONE UNO ANCORA PIU’ GRANDE.
.
Non abbiamo parole per esprimere il nostro fermo dissenso, unitamente ad una dura condanna dell’operato di chi dovrebbe, pagato dai Cittadini, operare nell’interesse della Comunità, ma che invece è totalmente assente e lontano dai problemi che assediano il territorio.
.
Le ultime novità su questa vicenda sono le seguenti :
.
Il Sindaco di Budrio, Giulio Perini, dopo aver sottolineato che le fermate sono state appunto soppresse da SRM su indicazione di TPER per ragioni di sicurezza, afferma di aver ottenuto dalla Provincia l’assicurazione che la fermata, nei due sensi, sarà riattivata, non appena il Comune di Minerbio metterà in sicurezza le fermate.
.
Si fa riferimento anche ad un preciso periodo per l’attuazione dei lavori, che NON ANDREBBE OLTRE  la primavera del  2013.
.
SIAMO GIA’ IN APRILE ma NON C’E’ TRACCIA DI ALCUN LAVORO in tale senso, ma non solo !
.
Infatti, è stato interpellato il Geom. Fabio Manservisi che ha così risposto :
.
"Buongiorno sig.(omissis),
.
purtroppo ad oggi non siamo in grado di dare una data precisa di inizio dei lavori, pertanto non appena avremo certezza sull'inizio dei lavori sarete i primi a saperlo.
.
Cordiali saluti.
.
Geom. Fabio Manservisi
.
~ ~ ~
.
FINO A QUANDO PERMETTEREMO AI POLITICI CHE RAPPRESENTANO IL PD LOCALE DI CONTINUARE A SPADRONEGGIARE SULLA NOSTRA PELLE ?
.
MOBILITIAMOCI E MANIFESTIAMO APERTAMENTE IL NOSTRO DISSENSO.
.
E’ GIUNTA L’ORA CHE COSTORO SAPPIANO CHE NON POSSONO FARE IL BELLO E CATTIVO TEMPO, ARBITRARIAMENTE, IGNORANDO LE ESIGENZE DEI CITTADINI.
.
VOGLIAMO LE DIMISSIONI SUBITO DA PARTE DI CHI NON E’ IN GRADO DI ( O NON VUOLE )  DARE RISPOSTE ADEGUATE AI PROBLEMI DEL TERRITORIO.
..
.
Dissenso
 




Speech by ReadSpeaker