Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

lunedì 26 maggio 2014

CLAMOROSO! AMMINISTRATIVE 2014, A MINERBIO IL CENTRO SINISTRA SFONDA L' 83%

CENTRO DESTRA: NON PERVENUTO...!

MINERBIO. AMMINISTRATIVE 2014
Dopo le deliranti dichiarazioni di Beppe Grillo che affermava testualmente "il comunismo è bellissimo" e poi ancora "Il comunismo è finito perchè è stato applicato male…" e ancora "il sogno del comunismo sta continuando con questo movimento…" possiamo tranquillamente dire che a Minerbio (e non solo) il risultato elettorale del centro sinistra può essere tranquillamente sommato a quello del comico/politico genevose.
Quindi per quanto riguarda la nostra realtà locale è ormai evidente che il centro sinistra ha sfondato quota 83%. (VEDI TABELLA SOPRA)

Stendiamo invece un velo PIETOSO sul tristissimo risultato elettorale del Centro Destra minerbiese che vede il candidato sindaco Gian Luca Borghi (ex Lista Civica Cittadini di Minerbio) perdere quasi l' 11% posizionandosi così all'ultimo posto tra i candidati in corsa. (VEDI TABELLA SOTTO)

SEGNANDO COSI' UN RISULTATO STORICO 
PER IL CENTRO DESTRA MINERBIESE...

...PURTROPPO (per lui) TUTTO IN NEGATIVO...!

MINERBIO. AMMINISTRATIVE 2009


http://www.lavocedelcittadino.com/2014/05/previsioni-di-voto-minerbo.html

sabato 24 maggio 2014

Beppe Grillo : “Il comunismo era bellissimo”

.
In un comizio tenuto a Cagliari, il comico genovese Beppe Grillo, leader del Movimento cinque stelle, ha platealmente esaltato il comunismo definendolo come “bellissimo”, con l’unico appunto che è stato applicato male da compagni che, così facendo, hanno sbagliato.
.
Questa semplicistica dichiarazione dell’istrione pentastellato dimostra la sua scarsissima conoscenza della Storia dell’umanità, insieme ad un non meglio identificato sentimento, confuso o metamorfizzato, di astioso livore nei confronti della verità pura in quanto tale, che possiamo riassumere nella tragica conta di quei milioni di morti prodotti proprio dal comunismo stesso.
.
Evidentemente le stragi di intere popolazioni, come quella ucraina, causata dalla carestia indotta da Stalin, così come i milioni di prigionieri morti nei lager comunisti denominati “gulag”, non appartengono al retaggio culturale e al bagaglio di conoscenza che dovrebbe invece avere Beppe Grillo.
 .
Parallelamente il comico ligure si scaglia anche contro il “capitalismo”, profferendo anatemi e dictat contro la violenza, la prevaricazione e la disuguaglianza che il sistema avrebbe prodotto, salvaguardando il comunismo dalle stesse accuse.
 .
Il sistema imputato di nefandezze e di oppressione non è quindi quello comunista, sebbene la Storiografia mondiale lo comprovi, bensì quello capitalista, lo stesso che gli ha permesso di fatturare (nel 2006) la cifra di oltre 4 milioni di euro !
 .
Forse Grillo non conosce la triste storia degli operai russi, a partire da quelli moscoviti, che a causa della N.E.P. (Nuova Politica Economica) instaurata da Stalin dovettero subire angherie come il lavoro a “cottimo”, la negazione di ogni diritto sindacale, l’obbligo del raggiungimento di quote di produzione, lo Stacanovismo, il divieto di passare liberamente da una azienda ad un’altra…
 .
Forse Grillo non conosce i metodi di tortura abitualmente usati nei regimi comunisti, russi, cambogiani, cinesi, cubani, ancora oggi presenti contro gli oppositori alla filosofia di Carl Marx…
 .
Forse Grillo non ha ancora capito che la falce e il martello sono simboli da associare al terrore, alla morte, al sangue di innocenti, alla privazione della libertà individuale e dei diritti civili …
 .
Forse Grillo non sa che se fosse vissuto all’epoca di Stalin lui sarebbe stato il primo a subire le ire del comunismo, che lo avrebbe bollato come zecca della società, come parassita borghese e capitalista… proprio lui, che trascendendo dalle proprie requisitorie,  identifica in pieno lo stereotipo del ricco e libero capitalista.
 .
E voi volete votare per questo personaggio ?
.
.
Dissenso
.

sabato 10 maggio 2014

SPESE IRREGOLARI IN REGIONE : PD e Movimento 5 stelle ai primi posti

.
Su “Il Resto del Carlino” di oggi possiamo leggere il resoconto della Corte dei Conti sulle indagini svolte a proposito delle spese dei Gruppi Consiliari in Regione Emilia Romagna.
 .
Al primo posto nella lista di coloro che devono restituire soldi spesi a vario titolo, finendo nel mirino della Corte dei Conti, c’è il PD che evidentemente non pago degli scandali che negli ultimi anni hanno rappresentato una vera e propria simbiosi con l’illegalità, si erge come capofila di una vergognosa classifica.
 .
Il PD infatti dovrà restituire 84.925 euro di soldi pubblici spesi illegalmente, seguìto a ruota dal Movimento 5 Stelle, che di euro ne dovrà restituire 21.980.
 .
Due Partiti quindi che si candidano anche a livello nazionale per guidare la Nazione, ma che dimostrano comportamenti poco limpidi soprattutto nella gestione di quei soldi pubblici che fino ad oggi hanno prodotto scandali e malaffare.
 .

.
Il PD non è nuovo a scandali finanziari e include al suo interno una miriade di indagati per reati di questo tipo, a cui però i suoi elettori sembrano essere assuefatti, continuando infatti a riversare nelle casse del partito i famigerati due euro che si devono versare per partecipare alle cosiddette “primarie”.
. 
La situazione è particolarmente grave per i “grillini” che sbraitano da sempre proprio contro queste cose, e che invece si ritrovano oggi al secondo posto in una lista che li dovrebbe far vergognare !

Invito tutti a leggere gli articoli di stampa su questo ennesimo scandalo, e a riflettere prima di dare fiducia a costoro in occasione delle prossime vicine elezioni !

 .
.
Dissenso
.

venerdì 9 maggio 2014

Professore con la tubercolosi, scattano i controlli in sei classi.

Molinella (Bologna), 9 maggio 2014.
 
Si è ammalato di Tbc un professore dell’istituto tecnico commerciale Efrem Nobili di Molinella.
Oggi cominceranno i test Mantoux antitubercolosi su 160 persone di cui 40 fanno parte sia del corpo insegnante che dei bidelli.
Controlli disposti dal dipartimento della sanità pubblica e delle cure primarie dell’Ausl dopo che il professore si è ammalato di tubercolosi.
Le analisi verranno effettuate solo sugli allievi che sono venuti a contatto con l’insegnante e non su tutti i ragazzi dell’istituto.
Il docente era ammalato da tempo ma la diagnosi definitiva accertante la tubercolosi è arrivata solo nei giorni scorsi con il ricovero nel reparto delle malattie infettive del Maggiore.
I vertici dell’Asl escludono si sia in presenza di una emergenza sanitaria in corso.
Se anche qualcuno risultasse positivo al test, non necessariamente avrebbe contratto la malattia. Il batterio può essere latente nell’organismo e, a volte, non manifestarsi mai.
Per diagnostica l’esistenza, o meno, dello stato di malattia ci vorranno infatti altri controlli.
Quella di oggi è soltanto una prima parte del test: i sanitari torneranno lunedì per verificare chi è stato contagiato.
L’Ausl illustra le procedure che verranno effettuate al Nobili: «Gli operatori del dipartimento di sanità pubblica e gli operatori della pediatria territoriale del dipartimento delle cure primarie effettueranno il test Mantoux (test di elezione per lo screening tubercolare) alle persone con le quali il paziente è venuto in contatto. Chi risulta positivo al test non necessariamente è ammalato.
La positività al test indica soltanto che la persona è entrata in contatto con il bacillo responsabile della malattia, e che ciò ha determinato una reazione di difesa da parte del sistema immunitario.
La tubercolosi è una malattia mai completamente debellata, per la quale esistono tuttavia efficaci protocolli di profilassi e cura». [...]

Fonte: LINK

venerdì 2 maggio 2014

PREVISIONI DI VOTO A MINERBO

.
Sottotitolo : UNA VITTORIA ANNUNCIATA...
.
Abbiamo cercato di eviscerare, analizzandole, le varie problematiche che interessano l’universo minerbiese, e dopo attente riflessioni abbiamo potuto constatare che esiste un riferimento comune e simbiotico con le singole realtà.
.
Si tratta dell’assenza totale delle cosiddette opposizioni politiche al regnante di turno.
.
Le pseudo contrapposizioni dei partiti di minoranza, a livello locale, risultano essere tanto volatili e inconsistenti, quanto latitanti e menefreghiste.
.


.
In effetti, i rappresentanti delle liste che alle ultime elezioni amministrative si sono posti come alternativa di potere, non sono MAI stati presenti tra i Cittadini in questo quinquennio, né per ascoltare le esigenze degli abitanti di un territorio in cui i problemi non mancano, né per proporre soluzioni, né per offrire sostegno e attività politica di supporto.
.
Noi del blog in questo lasso di tempo abbiamo cercato di portare alla luce tutte quelle sintomatologie di un malessere che pervade Minerbio, a causa di problemi mai affrontati o nascosti accuratamente, e ci siamo rivolti ai vari gruppi di opposizione sperando di coinvolgerli nelle giuste battaglie e rivendicazioni.
.
Abbiamo operato in vari modi, ma sempre a nostre spese e fornendo la nostra personale attività fisica, sacrificando il tempo libero e rubandolo alle rispettive famiglie…sempre da soli.
.
La presenza dei rappresentanti delle varie opposizioni, dopo un brevissimo iniziale momento di enfasi, si è poi radicata in un disinteresse totale durante questi cinque lunghi anni.
.
Nel frattempo siamo stati querelati dal Primo Cittadino, che tentava così di ridurci al silenzio (inutilmente), e abbiamo continuato, sempre, mediante distribuzione di volantini, oppure tramite articoli sul nostro blog, a comunicare con i Cittadini di Minerbio.
.
Abbiamo affrontato problematiche importanti, come quella della presenza di amianto sul territorio, o delle barriere architettoniche, così come di molte altre che potete trovare sul blog, ma sempre ed esclusivamente da soli, nel totale disinteresse di tutte le formazioni politiche di opposizione.
.
Riassumendo possiamo anche dire, tranquillamente, che il “Movimento 5 stelle” è sempre stato ASSENTE dal panorama cittadino, anche se per riflesso dell’onda di consensi cavalcata da Grillo alle ultime elezioni, è stato votato anche qui, oltre le previsioni.
.
Dobbiamo quindi rimarcare una considerazione importante, desunta da tutto questo succedersi di consequenzialità, che ci induce a sbilanciarci :
.
Le prossime elezioni vedranno vittorioso il PD a Minerbio, con ampio margine!
.
Siamo quasi sicuri di ciò, non tanto per i suoi meriti, che sono esigui e dettati anche da un nostro sprone continuo, e da un incitamento costante che rasenta l’assillo, ma per il totale demerito dei gruppi di opposizione, spesso latitanti e a volte colpevolmente compiacenti.
.
Avete mai assistito ad una pur piccola manifestazione di dissenso a Minerbio, come ad esempio un corteo che dimostrasse insoddisfazione verso gli amministratori pubblici ?
.
Avete mai visto nascere, a Minerbio, una sede di uno qualsiasi dei Partiti di opposizione, che volesse radicarsi sul territorio, per offrire ai Cittadini un punto di riferimento concreto e tangibile della volontà di affermazione dei propri valori ?
.
La risposta è NO !
.
Però ora tutti costoro, dopo cinque anni da fantasmi, riemergono da un colpevole letargo, in occasione delle elezioni e della propaganda elettorale, per ergersi a paladini della lista di “Centro destra”, inglobando tutto l’universo delle cosiddette opposizioni.
.


.
La vergogna e il pudore, evidentemente, non appartengono di certo a queste persone, che per anni non hanno mai affrontato i problemi dei Cittadini, ed ora sfrontatamente e spudoratamente offrono la loro candidatura, cercando di far credere che agiscono proprio nel loro interesse ...
.
State sicuri che, trascorso il periodo elettorale e le elezioni, dopo la vittoria di Minganti, questi personaggi ritorneranno tutti a far parte di un limbo silenzioso e assente, fino alla successiva tornata elettorale, per chiudere un ciclo infinito di colpevole disinteresse.
.
Diamo atto al Sindaco uscente di aver comunque risolto alcuni problemi, pur sollecitato da pressioni continue come quelle del nostro blog, e di aver affrontato parte delle problematiche da noi evidenziate.
.
Questo lo pone al di sopra di coloro che invece hanno dimostrato totale ignavia nei confronti delle esigenze territoriali, e che sono stati latitanti per anni a discapito dell'interesse collettivo.
.
Per questi motivi, il Sindaco Minganti sarà di nuovo rieletto, non per i suoi meriti, ma per i demeriti di chi avrebbe dovuto esserci, ma che invece non c'è mai stato.
.

.

Dissenso

..

Speech by ReadSpeaker