Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

domenica 9 settembre 2012

MOVIMENTO 5 STELLE E CASALEGGIO

.
Le strategie organizzative e le prerogative ideologiche appartenenti al Movimento 5 Stelle, insieme alle “battaglie” combattute sullo sfondo del panorama politico italiano, sono filtrate dalla Società Casaleggio Associati ?
.
La Casaleggio si occupa di web, di e-commerce, di editoria, ed è il co-fondatore del Movimento 5 Stelle, insieme a Beppe Grillo.
.
La società gestisce il marketing del Movimento e le strategie di comunicazione, comprendendo anche la commercializzazione dei dvd e del materiale inerente all’attività di Beppe Grillo, mentre il comico genovese è l’intestatario unico del blog su cui viene pubblicizzato tutto ciò che viene messo in vendita.
.
La Casaleggio interpreta un ruolo prettamente manageriale, manipolando gli input che lo studio del marketing suggerisce.
.
I comportamenti di Beppe Grillo dovrebbero però esulare da un contesto prettamente artistico, commerciale o speculativo, in quanto lo showman è anche il fondatore e l’anima ispiratrice di un movimento politico : il Movimento 5 Stelle.
.
Da un “fuori onda” di Giovanni Favia, al termine della trasmissione “Piazzapulita”, sull’emittente La7, registrata 4 mesi fa, sono emerse oggi alcune dichiarazioni shock.
.
A microfoni spenti, e ignaro che comunque la sua voce venisse registrata, il Consigliere grillino si è lasciato andare a considerazioni che attribuiscono alla Casaleggio la responsabilità di inquinare pesantemente l’intero ambiente politico del Movimento 5 Stelle.
.
Secondo Favia i  “grillini” sarebbero soggiogati da Gianroberto Casaleggio, co-fondatore, appunto, del Movimento 5 Stelle.
.
Ecco alcune frasi del “fuori onda”.
 
"Se qualcuno non gli sta bene, ti telefona o ti fa telefonare da Grillo”.
.
Lui (Casaleggio) controlla dall’alto tutto.

E tra gli eletti ci sono degli infiltrati di Casaleggio, quindi dobbiamo stare attenti perché è spietato.”
.
Casaleggio prende per il c…o tutti perché da noi la democrazia non esiste.
.
Quindi o si levano dai co…oni oppure il movimento gli esploderà in mano. “
.
Queste considerazioni “fuori onda” sono state espresse e riferite a Casalegno e alla sua gestione.
.
Torna quindi alla ribalta il problema che già in passato ha suscitato malumori, divisioni, e scissioni nel M5S, e cioè quello della mancanza di democrazia  all’interno del Movimento dei “grillino”.
.
Noi del blog di Minerbio abbiamo avuto già a che fare con situazioni di questo tipo, quando abbiamo collaborato con il M5S appoggiando e sostenendo in prima persona alcune rivendicazioni sociali a Minerbio
.
Ci siamo poi disillusi per vari motivi.
.
Uno di questi è proprio la mancanza di democrazia, e la successione di dictat procedurali imposti senza possibilità di replica.
.
Alcuni esempi :
.
Abbiamo aperto il meet-up di Minerbio (di tasca nostra) e abbiamo ottenuto visibilità sul sito regionale del M5S.
.
Nonostante le nostre molteplici battaglie (eternit, barriere architettoniche, sicurezza stradale, fotovoltaico su terreno agricolo, pensiline alle fermate degli autobus, ecc.) , siamo stati pesantemente censurati per aver fatto un post sul nostro blog (“La voce del Cittadino”), commemorativo dei martiri delle Foibe.
.
In tale occasione abbiamo messo in risalto l’immagine di una falce e martello che grondava sangue, e ciò è stato sufficiente  a Massimo Bugani (candidato Sindaco del M5S, evidentemente filo-comunista) per toglierci la visibilità sul sito grillino.
.
Un altro esempio è quello che riguarda le strategie di comunicazione del M5S, secondo cui non è necessario diffondere le proprie idee attraverso il mezzo cartaceo, ma solamente ricorrendo alla “rete”,  mediante internet.
.
Facemmo presente che alcune fasce di popolazione non sarebbero state raggiungibili, a causa del fatto che non tutti ancora possiedono e usano il Personal Computer connesso in rete, come ad esempio molti anziani e i ceti meno abbienti.
.
La risposta che ci fu data dal M5S (e non solo a noi di Minerbio, ma anche a tanti altri che sollevarono le stesse perplessità) si impose perentoria e lapidaria : un NO secco e deciso.
.
Bell'esempio di democrazia !
.
Di conseguenza, i costi di tutte le stampe, e la distribuzione del materiale informativo durante i banchetti e i volantinaggi, hanno sempre gravato esclusivamente sulle nostre tasche !
.
Ora viene da domandarsi quanta parte abbia avuto l’influenza della Casaleggio in tutto ciò.
.
Forse le sue strategie di marketing non prevedono una voce di spesa inerente ad una  comunicazione che passi attraverso la carta stampata.
.
Forse Grillo e gli introiti milionari che ruotano intorno ai suoi spettacoli fanno parte di un meccanismo già rodato e collaudato che è bene non modificare ?
.
Forse l’assetto del M5S è strutturato secondo precisi canoni economici che tengono conto di rigide strategie commerciali legate al binomio costi-benefici ?
.
Grillo e la Casaleggio prendono quindi per il c..o tutti coloro che riconoscendosi in ovvietà oggettive proposte dal comico genovese si sono esposti in prima persona ?
.
Favia è evidentemente sconfortato dalla sudditanza del M5S alla Casaleggio, ma finora non ha mai fatto nulla per cambiare le cose.
.
Se non fosse stato per  il “fuori onda” tutto sarebbe proseguito come prima.
.
Anche con noi del blog Favia si è dimostrato ambiguo e refrattario ad avallare le nostre tesi obiettive e sostenibili.
.
In effetti vorrei fare una considerazione che, a mio parere, indica il grado di disinteresse dimostrato dal M5S verso le problematiche e le necessità delle singole aree geografiche.
.
Un esempio tra tanti : il pericolo rappresentato dalla presenza di amianto sui nostri territori.
.
Non è MAI stata organizzata alcuna manifestazione di massa per combattere questo grave problema.
.
Non è MAI stata fatta una informazione mirata e capillare, proponendo opuscoli informativi, al fine di raggiungere ogni strato della popolazione (come tentiamo di fare noi del blog).
.
Ma si sa, il M5S opera solo a favore di una schiera di eletti, possessori di computer collegati in rete, e con competenze informatiche.
.
Forse costoro rappresentano proprio il target cui la Casaleggio si riferisce, identificandoli come spettatori paganti alle esibizioni di Grillo !
.
Nonostante l’indolenza dimostrata e il minimo sforzo nel realizzare il “compitino” necessario a giustificare la propria presenza, il M5S è cresciuto, riscotendo successi in varie città italiane.
.
Evidentemente il marketing è una scienza esatta, e quantifica con uno scarto minimo le previsioni di successo commerciale.
.
Ora che con le rivelazioni di Favia tutto appare in una dinamica diversa da quella che mostrava un clima di idilliaco quanto valoroso impegno sociale del M5S, tutto si risolverà in una deflagrante implosione ?
.
Molte sono già le voci di coloro che si schierano ufficialmente, confermando quanto emerso dal “fuori onda” di Giovanni Favia.
.
Tra questi c’è Tavolazzi, il Consigliere di Ferrara “epurato” dal M5S, così come Donini, il segretario del PD, che sospettava da tempo una gestione “padronale” e autoritaria dei “grillini”.
.
Vedremo ora cosa si inventeranno Grillo e Casaleggio …
.
Una cosa è certa : il comico genovese non fa più ridere ; sono troppi i motivi che inducono a riflessioni troppo serie proprio sul suo operato.
.
Gli interrogativi che sempre più pressanti investono l’universo “grillino” investono come uno tsunami l’intera gestione di un Movimento che appare sempre più inquietante e vincolato da precisi dictat .
.
Ad esempio, chissà se la performance di Massimo Bugani nei nostri confronti (il tentativo di censura) è legata a dinamiche che si riferiscono a Casaleggio, oppure se è semplicemente idolatria verso la bandiera con la falce e il  martello ?
.
In entrambi i casi è evidente che non ci si può fidare di chi , con prepotenza, cerca di imporre la propria visione politica esulando da un contesto oggettivo e democratico.
.
Chissà … forse il M5S potrebbe sopravvivere se cacciasse via proprio gli elementi come Bugani, Grillo, e Casaleggio !!
.
Chissà…
.
Dissenso
 
.

1 commento:

  1. Vogliamo aggiungerci che è praticamente impossibile disincriversi dal sito nazionale del m5s!
    Quasi come se volessero obbligatoriamente trattenerti come iscritto/simpatizzante. Come se volessero dimostrare di avere un grande numero di adesioni, peccato però che a centinaia di persone non è permesso di cancellarsi dal loro sito.
    Questa è democrazia? Trasparenza? Onestà?
    Per non parlare del fatto che avrò cancellato la mia iscrizione alle newsletter del sito m5s di Favia, almeno un centinaio di volte, con scarso successo perchè continuano ad arrivarmi. Ho provato a scrivergli personalmente chiedendo di non essere più da Lui/Loro disturbato. Nulla, continuano ad inviarmi le loro mail, al limite dello stalking, nonostante abbia espressamente chiesto la mia cancellazione dalla loro rubrica digitale.
    Questa è democrazia, trasparenza, onestà?
    Non credo! Infatti grazie al fuori onda de La7, tutti i nodi sono venuti al pettine.
    Che vergogna!

    RispondiElimina

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Speech by ReadSpeaker