Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

sabato 25 gennaio 2014

OBIETTIVO RAGGIUNTO. Eternit, qualcosa si muove.

.
Sembra che, nonostante tutto, nonostante l'apparente disinteresse sul problema amianto a Minerbio, qualcosa si muova, in positivo.
.
Le nostre attività di segnalazione e di informazione sui problemi che attanagliano il territorio, oltre alle proteste che tanto fastidio sembrano aver recato all’Amministrazione comunale, come dimostra la querela fatta dal Primo Cittadino nei confronti del blog, hanno comunque prodotto buoni risultati per Minerbio.
.
Lo comprovano diversi lavori effettuati dall’Amministrazione comunale, iniziati solamente dopo le nostre ripetute segnalazioni e la nostra insistenza su quelle problematiche che, a nostro parere, dovevano essere affrontate e risolte.
.
Abbiamo contraddistinto queste proteste, dividendole tra quelle che noi consideriamo "obiettivi raggiunti" e quelle che sono tuttora "battaglie in corso".
. 
Tra gli obiettivi raggiunti c'è la realizzazione, da parte dell'Amministrazione comunale, dell'isola spartitraffico davanti all'Istituto Comprensivo, dopo lunga insistenza da parte nostra e dopo che una mamma e i suoi tre bambini sono stati investiti sulle striscie pedonali.
.
Alcune barriere architettoniche sono state abbattute, anche se molte altre sono ancora ben salde a testimoniare la ingloriosa differenza tra una Amministrazione civile (inesistente) e una di stampo “talebano” (quella minerbiese).
.
La nostra incessante opera di segnalazione e di informazione si è svolta in direzione anche di  un problema a lungo ignorato : quello dell’amianto.
Finalmente, dopo aver inizialmente affermato che “il problema amianto a Minerbio non esiste”, l’Amministrazione comunale ha provveduto a rimuovere proprio quell’amianto da noi segnalato, presente nelle strutture pubbliche, come quello sugli spogliatoi del Campo sportivo di Cà de Fabbri.
. 
Le nostre segnalazioni hanno prodotto risultati positivi per l’ambiente e per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.
. 
Ci riferiamo alla risoluzione del problema eternit sulle coperture di alcuni edifici della zona artigianale, da noi segnalati a più riprese, visibili dal parcheggio sopraelevato del Centro commerciale Cà Rossa.
Mostriamo le fotografie di quelle coperture, prima e dopo gli interventi di bonifica, compiacendoci del risultato.
.
Purtroppo però è necessario tenere alta l’attenzione, visto che l’amianto è tuttora presente sui tetti del Consorzio agrario, che purtroppo è situato di fianco alla Scuola materna e all’Asilo nido.
.
Ecco la foto scattata nel 2011 a testimoniare la presenza dell'eternit.
.
.
   
Ecco le foto, scattate in questi giorni, che evidenziano la nuova copertura.
.
.
Esistono però ancora realtà in cui l’amianto la fa da padrone, nonostante la Legge lo abbia posto FUORI LEGGE da svariati anni, come appunto accade sui tetti del Consorzio agrario o sui capannoni della zona artigianale, non ancora bonificata completamente, per cui è necessaria una continua e attenta vigilanza.
.
.
Dissenso
.

Speech by ReadSpeaker