Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

venerdì 18 maggio 2012

LA CONVENZIONE DI LANZAROTE

.
In tema di violenza sui minori, abusi e pedopornografia, vorrei portare all’attenzione di chi legge, l'argomento della Convenzione di Lanzarote.
.
Tale convenzione è stata adottata il 12 Luglio 2007 dal comitato dei Ministri che fanno parte del Consiglio Europeo, per contrastare lo sfruttamento e l’abuso sessuale sui minori.
.
La ratifica della Convenzione in Italia è stata ratificata solamente ieri, dopo ben 5 lunghi anni, durante i quali non si è, evidentemente, trovato il tempo per farlo.
.


Nonostante tutto, i nostri strapagati parlamentari sono riusciti a commettere un errore grossolano, segno evidente che l’attenzione e l’interesse verso questo grave problema non raggiungeva la soglia necessaria richiesta.
.
Fatto sta che dalla elaborazione dell’adeguamento alla Convenzione risultava che i responsabili di reati condannati a pene superiori a 5 anni (reati sessuali con minorenni o prostituzione minorile), non avrebbero più avuto l’interdizione perpetua, come per tutti gli altri reati, ma solo una interdizione di soli 5 anni.
.
Sarebbero quindi stati favoriti tutti coloro colpevoli di aver commesso i reati più odiosi, e cioè quelli sessuali, usufruendo di un trattamento di favore, esclusivo per la loro infame “categoria”.
.
Se la Legge di recepimento della Convenzione fosse stata oggi approvata così com’era stata presentata, sarebbe stato creato un precedente unico al mondo, per cui l’Europa stessa ci avrebbe derisi a lungo e i giusti attacchi da tutto il mondo civile ci avrebbero sommersi di ridicolo.
.
Dobbiamo ringraziare il senatore Li Gotti, responsabile Giustizia dell’Italia dei Valori che, commentando il sì dell’IDV alla Legge di recepimento faceva presente in aula, al Senato, le critiche sui tempi di interdizione.
.
Fortunatamente, in seguito a ciò, il Governo e tutti i gruppi hanno condiviso la giusta critica (urlata con sdegno), inquadrando il testo nella normativa prevista dal codice, che sancisce per coloro che sono condannati a più di 5 anni una interdizione perpetua dai pubblici uffici.
.
Vorrei stigmatizzare l’operato dei nostri politici, che hanno dimostrato ancora una volta di essere totalmente incapaci e inetti, visto che ci sono voluti ben 5 anni per una ratifica così importante.
.
Il DDL ora dovrà passare il vaglio della Camera per chiudere positivamente questa lacuna e arginare il drammatico fenomeno degli abusi sui bambini.
.
La Convenzione di Lanzarote prevede un impegno a realizzare una unica centrale investigativa contro i reati di pedopornografia, con conseguente inasprimento delle pene nei confronti dei pedofili.
.
La Legge di ratifica istituisce anche il reato di “grooming” (adescamento via Internet) e prevede il controllo e l’allontanamento dei pedofili dai luoghi frequentati dai bambini, oltre che un trattamento psicoterapeutico che ne controlli la possibilità di recidiva.
.
Si inaspriscono anche le pene per chi pratica turismo sessuale, vera e propria piaga attraverso cui i pedofili arrivano concretamente alla pornografia minorile.
.
Pene maggiori anche per coloro che “usano” i minori negli spettacoli pornografici, per lo stupro di gruppo.
.
Va sottolineato il fatto che il carattere abietto dei reati che coinvolgono i minori assume un aspetto socialmente rilevante, e che bisogna considerare le implicazioni collaterali quali l’addestramento e lo screening degli operatori che lavorano con i bambini, così come il supporto psicologico e il sostegno alle vittime degli abusi sessuali, oppure la facilitazione di percorso per chi vuole denunciare violenze.
.
I domini dei siti pornografici trovano la massima allocazione in Asia (314), poi in Europa (125), in America (56) in Africa (2) e in Oceania (1).
.
Nel 2011 i siti pornografici presenti nel mondo, invece, secondo i dati forniti da Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro, sono stati ben 71.806.
.
Altri dati ci dicono anche che il 30 % degli adolescenti ammette di essere stato molestato in una chat room, e che il 40 % delle violenze avviene su bambini al di sotto dei 5 anni, inoltre che il 5 % dei pedofili su internet sono italiani.
.
E’ allucinante pensare come l’essere umano nella sua essenza sia capace di bassezze ignobili quali l’abuso su esseri indifesi, su piccoli angeli puri, che vengono insozzati e lordati dal male che si sprigiona dalle menti malate dei pedofili e dei pedopornografi.
.
E’ ripugnante il solo fatto di pensare che persone insospettabili  nascondano la loro natura perversa mescolandosi nella società per confondersi e per poter agire indisturbati, creando profonde ferite nella psiche di coloro che ne diventano vittime.
.
Perfino tra i preti c’è una lunga e mai interrotta scia di pedofili, che addirittura sono stati nascosti dal Vaticano stesso, collocandolo in prima persona come corresponsabile del male causato ai bambini.
.
Evidentemente le prerogative e gli interessi sessuali di Satana coincidono con quelli del Vaticano, sulla pelle e sull’innocenza violata di povere creature indifese.
.
Certo è che la Legge di recepimento della Convenzione di Lanzarote potrà fornire strumenti più dissuasivi e punitivi, rispetto a prima, ma è altrettanto vero che la malvagità delle menti perverse che prediligono la pedofilia non sarà mai sconfitta, e quindi è indispensabile tenere gli occhi aperti, e collaborare per identificare e isolare le fonti di rischio per i nostri bambini.
.
Gli orchi sono tra noi, sotto false sembianze, insospettabili, come ad esempio un sacerdote che predica l’amore… un amore malato, malsano, contro natura, devastante nella sua perversa indole, a cui si rimedia solamente castrando i responsabili, e mettendoli in condizione di non nuocere…
..
La violenza, del resto, è un sottile filo conduttore che troviamo in tutta la Storia evolutiva umana, fin dai tempi più remoti.
.
La violenza fisica e quella psicologica sono le armi con cui il Male imperversa, catalizzando da una parte le menti malate, e dall’altra le vittime inconsapevoli, chiudendo il cerchio malvagio e immondo che ha creato.
.
La prevenzione, la scuola, le istituzioni, la famiglia, noi tutti, dobbiamo essere invece gli strumenti del Bene, nella lotta di contrasto che non deve mai segnare il passo, senza cedimenti, profondendo sani sentimenti di affetto nei nostri figli, insieme ad una educazione seria e costruttiva.
.
Un passo alla volta, ma non così lentamente come invece hanno fatto i nostri parlamentari , per i quali non trovo più parole.
.
Il mio disprezzo per loro aumenta di giorno in giorno, e il vostro ?
.
Dissenso
.

Speech by ReadSpeaker