Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

venerdì 7 dicembre 2012

LETTERA AGLI SPONSOR DI GRANAMICA


EDITORIALE
RIVISTA
GRANAMICA
Spett.le Ditta,
vi scriviamo per illustrarvi un particolare “modus operandi” di Granamica di Minerbio, di cui probabilmente Voi, pur essendo sponsor, non siete a conoscenza. 
La Vostra Ditta figura nel giornalino “Granamica news”, in cui vengono pubblicizzate le attività della società sportiva, oltre che le notizie inerenti ad eventi o ad attività di vario tipo ad essa collegate.
A proposito di ciò, viene evidenziato in seconda pagina, nell’articolo “Granamica ricomincia alla grande”, l’appuntamento annuale per la cena natalizia, prevista per il 14 e il 15 dicembre.
INVITO DATO AI BAMBINI
PER PARTECIPARE ALLA
FESTA NELLA SALA PD
Ciò che NON viene detto, però, è che questa cena si terrà nel capannone del PD di Cà de Fabbri, I bambini infatti hanno ricevuto questa comunicazione mediante volantini loro distribuiti, in cui si raccomanda la massima partecipazione, e in cui si sottolinea, appunto, che il luogo previsto per l’incontro natalizio è appunto il capannone PD.
L’anno scorso è avvenuta la stessa cosa, e noi ci siamo battuti, invano, perché la politica rimanesse fuori dall’ambito del calcio dei nostri bambini a Minerbio.
OVVIAMENTE QUESTO
E' QUELLO CHE VIENE
FATTO NELLA SALA PD
Vogliamo sottolineare che il Vostro ruolo come sponsor di GRANAMICA è senza dubbio rispettabile e degno di essere accolto con la massima considerazione, ma rischia di essere svilito, vostro malgrado, dalla disinformazione diffusa dal giornalino di Granamica, in cui non si trova traccia della presenza politica del PD per quanto riguarda le cene di fine anno.
Il binomio “Granamica e PD” che a Minerbio risulta essere oramai una costante, nonostante l’apprezzabile lavoro di volontari che si prestano a favore dell’attività sportiva e che diventano inconsapevoli attori di un disegno egemonico di partito, ci sembra inaccettabile.
Accostare un simbolo politico a un gruppo sportivo, ripetutamente, anno dopo anno, ciclicamente, comporta inevitabilmente una forzatura demagogica e irresponsabile nella sfera dell’apprendimento cognitivo, intellettuale, e formativo, dei nostri giovani, che potrebbero interpretare in maniera erronea il binomio di riferimento proposto, rimanendo condizionati.
INVITO ALLA FESTA SPORTIVA
NEL SITO DI GRANAMICA
Vi proponiamo un volantino, allegato, che diffonderemo a breve a Minerbio, in cui rendiamo pubblico questo stato di cose, informando la Cittadinanza.
Ringraziandovi per il Vostro impegno sociale, Vi preghiamo di considerare con attenzione questa problematica, di cui probabilmente siete stati tenuti all’oscuro.



PUBBLICHIAMO, QUI SOTTO, IL VOLANTINO CHE E' STATO ALLEGATO ALLA LETTERA:


Speech by ReadSpeaker