Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

mercoledì 25 dicembre 2013

QUALITA' DELL'ARIA A MINERBIO

.
Come tutti gli anni è sopraggiunto il Natale, la massima festività religiosa del mondo cattolico.
.
In questo periodo di crisi, in cui le famiglie stentano ad arrivare a fine mese, cerchiamo di festeggiarlo valorizzando almeno quei valori e quelle tradizioni che caratterizzano da sempre il popolo italiano, come l’amore per la natura e il territorio in cui viviamo.
.
Per fare ciò è necessario però fare alcune considerazioni che prescindano da teoremi politici di appartenenza a qualsivoglia Partito, legate allo stato di salute della nostra porzione territoriale.
.
Si impone cioè una riflessione sull’ambiente in cui vogliamo far crescere i nostri figli, e sulle implicazioni che possono scaturire da una inadeguata considerazione delle problematiche legate all’inquinamento.

.
Minerbio è al centro di situazioni potenzialmente pericolose, a causa delle emissioni in atmosfera di agenti inquinanti, ed è quindi auspicabile che si proceda al più presto a realizzare una centralina preposta al controllo della qualità dell’aria nel nostro paese.
.
Sono presenti sul territorio locale alcune importanti fonti inquinanti che concorrono ad esporre la popolazione a variazioni qualitative dell’atmosfera, in negativo, causando una suscettibile preoccupazione per la salute.
.
La Stogit in primis, con ammissione diretta, espresse chiaramente durante l’assemblea pubblica svoltasi in occasione della proposta di ampliamento dello stoccaggio dei gas, il concetto che una percentuale dello stesso viene quindi liberata in atmosfera, aumentando l’emissione di gas a effetto serra.
.
Lo comprova anche la delibera n. 26/20152 del “Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto” in cui si derogano la Stogit di Minerbio, di PC, e di FE, autorizzandole ad emettere gas a effetto serra !
.
A poca distanza da Minerbio svetta un’altra fonte di preoccupazione ambientale, e cioè l’inceneritore di Quarto Inferiore di Granarolo.
.
Sul nostro blog si può reperire ampia documentazione sul funzionamento di questa cattedrale inquinante, e capire come si possa sviluppare diossina pericolosa per la salute.
.
Importanti studi scientifici compiuti su altri impianti similari hanno comprovato inequivocabilmente che esiste una stretta correlazione tra inceneritori e insorgenza di tumori.
.
Hera fino ad ora non ha consentito a verificatori “esterni” di sottoporre ad accertamento l’impianto del “Frullo”, i cui fumi possono essere facilmente veicolati dagli ambienti atmosferici in direzione di Minerbio.
.
Lo zuccherificio è un’altra delle aziende che libera in atmosfera i residui gassosi delle lavorazioni, i cui miasmi ammorbano l’aria che respiriamo, così come l’impianto a biomasse.
.
Aggiungiamo le esalazioni provenienti da Bentivoglio, sotto forma di emissioni risultanti dalla lavorazione della ghisa, in una acciaieria i cui sistemi di filtraggio permettono ai fumi di raggiungere Minerbio quotidianamente.
.
L’amianto, che come riconosciuto dal Primo Cittadino del nostro paese, è un elemento alquanto volatile e pericoloso, è responsabile di patologie subdole quanto mortali, come la fibrosi polmonare interstiziale e il mesotelioma pleurico.
.
Questo materiale è presente massicciamente sul territorio minerbiese, come ad esempio nella zona artigianale prospiciente il centro commerciale Cà Rossa, e sui tetti del Consorzio agrario, a lato della Scuola Materna e dell’Asilo Nido.
.
Come sono le condizioni del materiale ?
.
Viene monitorato costantemente ?
.
Dopo il terremoto si sono verificate fessurazioni ?
.
Il gelo e le nevicate scorse ne hanno compromesso la compattezza ?
.
La discarica dei rifiuti chiude il cerchio di questo assedio alla qualità dell’aria minerbiese, che tutti noi respiriamo.
.
Non sarebbe quindi, come minimo auspicabile, che si prendesse in considerazione l’ipotesi di installare una centralina per monitorare lo stato di salute della nostra atmosfera ?
.
Se potessimo registrare e valutare la presenza di elementi inquinanti, si potrebbero studiare strategie di contenimento degli stessi, nell’interesse della salute pubblica.
..
Si potrebbe verificare se il C02, o l’amianto, così come altri pericolosi elementi inquinanti, siano sospesi sulle nostre teste, come una spada di Damocle.
.
I Cittadini di Minerbio non hanno forse il diritto di poter verificare, mediante una centralina, che la qualità dell’aria che respirano sia consona ai canoni previsti dalle normative vigenti ?
.
Auguriamo a tutti un Buon Natale, sperando che, almeno una volta, il futuro ci riservi delle risposte e delle soluzioni a questi inquietanti interrogativi.
.
E.B.
.

Speech by ReadSpeaker