Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

giovedì 8 novembre 2012

IL NON DIALOGO DEL SINDACO MINGANTI

.
Dopo quasi tre anni, finalmente, il Sindaco Lorenzo Minganti si è degnato di rispondere ad una delle nostre ripetute segnalazioni sulla presunta presenza di amianto nelle coperture di edifici del territorio.
.
Si tratta in questo caso del capannone della SNAM sito in Via Marconi, più volte fatto oggetto di attenzione, come anche per altri siti in cui si presume la presenza del pericoloso materiale.
.
A partire dal 2010 ci siamo rivolti ad Asl, nella persona del Direttore di Bologna Nord, Luigi Quadri, ad Arpa, alle Guardie Ecologiche, ad AEA (Associazione Esposti Amianto), oltre che al Sindaco di Minerbio, perché si verificasse lo stato di conservazione dell’amianto in decine di luoghi da noi suggeriti.
.
Il Primo Cittadino di Minerbio, convinto che le nostre segnalazioni “distogliessero energie e risorse umane da compiti di prevenzione sanitaria”, ci invitò ad un colloquio nel Dicembre 2010, presso la sede Municipale, per discutere del problema amianto.
.
All’incontro presenziarono il Direttore Asl, Luigi Quadri, insieme al suo staff legale, oltre che ad un Consigliere comunale di San Lazzaro (Comune attivo nella lotta all’amianto), a Carlo Ragno (Movimento 5 Stelle), a noi del Blog, al Sindaco e a due o tre dei suoi collaboratori e Assessori.
.
Dopo qualche minuto, a discussione iniziata, il Sindaco Lorenzo Minganti si è alzato, è uscito dalla stanza in cui aveva luogo l’incontro, e si è allontanato.
.
La sua assenza è perdurata a lungo, per oltre due ore, lasciandoci senza la possibilità di confrontarci con lui.
Al suo ritorno, con disinvoltura si è rivolto ai presenti dicendo testualmente :
.
Ma di cosa stiamo parlando ? A Minerbio, sui privati, il problema amianto non esiste !

Naturalmente la nostra reazione di fronte ad una tale manifestazione di arroganza è stata quella di abbandonare la sala.
.
Nella riunione di Consiglio Comunale che si è tenuta a Palazzo Minerva la sera del 6 Novembre 2012, il Sindaco ha negato di aver mai detto questa frase, e di aver sempre agito in maniera opposta…
.
In tale occasione, il Primo Cittadino è stato costretto a dare una risposta alla domanda fatta dal Consigliere Chiarini proprio su uno dei siti da noi segnalati, per il quale Minganti non si è mai degnato di darci un riscontro.
.
Si tratta del capannone SNAM in Via Marconi, a proposito del quale il Lorenzo locale ha candidamente dichiarato di sapere fin dal 2011 che non vi era amianto, avendo avuto la documentazione che lo comprovava da SNAM stessa.
.
Questo significa che, nonostante le preoccupazioni di cittadini che segnalavano eventuali presenze del pericoloso materiale, il Sindaco non ha mai giudicato necessario informali a proposito degli esiti dei controlli effettuati, lasciandoli quindi in balìa dell’incertezza e della preoccupazione.
.
Evidentemente, il tanto sbandierato dialogo che il Sindaco afferma di avere con i suoi concittadini, NON esiste proprio !
.
In Consiglio comunale ha avuto il coraggio di affermare che se noi, anziché  scrivere sul Blog che in quel sito c’era presenza di amianto, gli avessimo telefonato, ci avrebbe potuto illuminare a tale proposito.
.
Peccato che, invece, su tantissime e documentate segnalazioni da noi fatte a lui, così come ad Asl, ad Arpa, e alle Guardie ecologiche, non abbiamo MAI avuto il più piccolo cenno di riscontro… ZERO ASSOLUTO !!
.
Il Sindaco non è nuovo ad affermazioni sconcertanti, che nega poi di aver fatto…come quella secondo cui a Minerbio non esistono barriere architettoniche…
.
Lascio a chi legge la piena libertà di verificare quanti gradini (leggi barriere) ci sono in corrispondenza delle varie strisce pedonali…
.
Comunque, se il Sindaco di Minerbio, invece di arroccarsi su posizioni che niente hanno da invidiare a quelle che ricalcano tristi rimembranze di Togliattiana memoria, avesse emanato una ordinanza che imponesse la mappatura dell’amianto sul territorio, ora tutti potremmo dormire sonni più tranquilli.
.
Tra l'altro stiamo ancora aspettando (tanto per cambiare) la risposta sulle condizioni dell'amianto sui tetti del Consorzio Agrario, che è di fianco a due Scuole !!!.
.
Le ultime abbondanti nevicate unite alle scosse di terremoto che hanno lesionato la Chiesa e il Palazzo Comunale, non autorizzano ad avere come minimo qualche perplessità ?
.
Il Sindaco dovrebbe esigere immediatamente una verifica, e divulgare ai Cittadini gli esiti, anzichè fare orecchie da mercante ! 
..
Il NON dialogo dell’Amministrazione minerbiese si è palesata anche per quanto riguarda la totale assenza di informazione e di dialogo con la cittadinanza a proposito delle nuove proposte di SNAM  e di Stogit.
.
La popolazione di Minerbio non è stata informata adeguatamente, come dimostra la scarsa presenza dei cittadini alla riunione del Consiglio comunale a Palazzo Minerva la sera del 6 novembre c.m.
.
Quanti tra chi legge queste righe sono a conoscenza del fatto che a Minerbio sarà aumentata la cubatura di stoccaggio del gas, e che sarà realizzato un nuovo impianto di compressione dello stesso ?
.
Chi sa che verrà realizzato un nuovo metanodotto Minerbio-Poggio Renatico ?
.
Chi conosce i dati relativi alle emissioni di CO nell'ambiente ?
.
Questi e altri interrogativi saranno i punti su cui daremo battaglia prossimamente visto che, in assenza di dialogo, lo scontro con chi si arroga il diritto di prendere decisioni sulla nostra pelle, unilateralmente,  è l'unico itinerario percorribile a tutela della Cittadinanza.
.
Dissenso
.
.

Speech by ReadSpeaker