Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

domenica 19 giugno 2011

LAUREA ALLA MEMORIA AD ANDREA RAPPINI

.
Poco tempo è trascorso da quel 21 marzo 2011 che ci ha visti attoniti spettatori di un evento tanto tragico quanto imprevedibile, quale la scomparsa di Andrea Rappini, l'unico figlio dei gestori della Tabaccheria di Minerbio sita all'angolo con Via Canaletto.

In tale data Andrea ci ha infatti lasciati per mezzo di un gesto etsremo, che lo ha privato della sua stessa vita e che ha consegnato a quanti lo amavano un futuro di amarezza e di disperazione.

Andrea era un ragazzo molto sensibile, esigente con sé stesso, forse troppo, sempre rivolto ad una intrinseca ricerca di valori aggiunti, il cui raggiungimento non gli consentiva di accontentarsi della mediocrità e degli standard qualitativi tipici di quasi tutti gli studenti universitari, ma sottendeva ad una meta superiore, mitica, la cui eccellenza rappresentava un fine da raggiungere, una chimera cui anelare con tutto il suo essere.
.
La sensibilità congenita e l'intransigenza con sé stesso, però, gli sono state fatali.

I prodromi di un disagio interiore devastante, esito della ricerca continua della perfezione, lo hanno divorato, suo malgrado, impedendogli di afferrare quella meta (la piena soddisfazione di sè stesso) che era a portata di mano, avendo già ottenuto la laurea con il massimo dei voti.

Fin da allora, lo spettro subdolo di una devastante depressione si stava affacciando al suo io interiore, fagocitandolo lentamente tra le sue spire inesorabili. 
.
Adesso, ad Andrea, ottimo studente dal valore riconosciuto, è stata conferita la Laurea magistrale in Informatica, alla memoria.
.
La Laurea è stata infatti consegnata il 30 maggio 2011 ai genitori dello studente, dal Rettore Ivano Dionigi, insieme al professor Danilo Montesi (presidente del Corso di Laurea in Informatica), al professor Babaoglu (direttore del Dipartimento di Scienze dell'Informazione), alle professoresse Mirella Manaresi (in rappresentanza del Dipartimento di Matematica) ed Emanuela Caliceti (in rappresentanza della Facoltà di Scienze), al Prorettore agli studenti Roberto Nicoletti, a Don Francesco Pieri (vicerettore della Chiesa Universitaria di San Sigismondo), oltre che ai rappresentanti del personale tecnico amministrativo e degli studenti.
.
I genitori di Andrea Rappini, la mamma Pina e il papà Marcello, hanno espresso la loro gratitudine al Rettore, ai Docenti e al personale.
.
In memoria di Andrea, gli amici di Minerbio hanno voluto donare un nuovo computer ai ragazzi ospiti della casa d'accoglienza “Il Piccolo Principe” di Cadriano, la struttura onlus che dal 1996 è impegnata in progetti di accoglienza di minori in difficoltà.
.
Così come recita la pagina di presentazione del sito dedicato, l'associazione “Il Piccolo Principe” è sorta come servizio di pronto soccorso per risolvere situazioni di emergenza, e dal 2002, si è trasformata in Comunità Familiare per poter accogliere i minori per un periodo molto più lungo di quello previsto inizialmente.
.
Il Blog di Minerbio, con questo post, vuole esprimere ai genitori di Andrea la partecipazione sincera al lutto di cui sono interpreti, stringendosi a loro con un prolungato abbraccio.
.
Il proseguimento e l'incedere della vita di tutti noi, in futuro, non sarà più come prima della scomparsa di Andrea, e il Suo ricordo ci apparterrà in eterno, con affetto, accompagnando con discrezione quello dei genitori Pina e Marcello, i più colpiti da questa immane tragedia.
.
Dobbiamo considerare l'Addio ad Andrea come un arrivederci, che si procrastinerà nel tempo, indefinito e teso ad un futuro nuovo incontro, stavolta immortale.
.
E.B.

Speech by ReadSpeaker