Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

venerdì 28 maggio 2010

LETTERA APERTA AL PRIMO CITTADINO, SINDACO MINGANTI.

Il giorno 29 maggio sarà inaugurato il Mercato Contadino di "Campagna Amica", un mercato che permetterà la vendita diretta dal produttore al consumatore.
Il manifestino pubblicizza l'evento così:
Garanzia di
Territorialità - Origine - SICUREZZA - GENUINITA' - Stagionalità - Convenienza - QUALITA'

Vorrei soffermarmi proprio sulle parole da me evidenziate e collegandomi alle foto fatte dal Blog che delineano una situazione poco chiara nel canale di Ca' de Fabbri (LINK), ho alcune questioni da sollevare!
In seguito alle affermazioni del Sindaco Minganti, all'ultimo consiglio comunale, dove dichiara di essere al corrente della situazione di quel posto già da anni, ho alcune domande per Lui.
Prima di tutto voglio  chiarire bene il fatto che io appoggio in pieno e sono più che favorevole ad iniziative del genere, utili al territorio e utili ai cittadini, proprio per gli stessi motivi scritti nel manifestino del Mercato.
Quello che però vorrei sottolineare è il fatto che iniziative del genere hanno senso solo e solo se i prodotti presentati e venduti ai visitatori del Mercato, rispettano tutte le garanzie sulla sicurezza alimentare.

Vorrei quindi capire, caro Sindaco, prima di tutto se le foto fatte al canale rispecchiano una situazione sanitaria così poco rassicurante? (visto e considerato il fatto che i campi vicini usano quell'acqua per l'irrigazione!)
Poi visto che al consiglio ha affermato che sta provvedendo a far analizzare quell'acqua, con la collaborazione di ARPA, e che ci vorranno 45 giorni per conoscere gli esiti delle analisi, noi nel frattempo rischiamo di mangiare frutta e verdura, comprata al quel Mercato, a rischio contaminazione, o possiamo dormire sonni tranquilli?



Chiedo quindi ai patrocinatori  dell'evento:

ALL'ASSESSORE AGRICOLTURA REGIONE EMILIA ROMAGNA - TIBERIO RABBONI
ALL'ASSESSORE AGRICOLTURA PROVINCIA DI BOLOGNA - GABRIELLA MONTERA
ALL'ASSESSORE AGRICOLTURA COMUNE DI MINERBIO - DAVIDE BUSATO
AL SINDACO DEL COMUNE DI MINERBIO - LORENZO MINGANTI
siete in grado di garantirci la totale sicurezza sanitaria sugli alimenti provenienti dai campi irrigati dall'acqua del canale in questione?
Siete in grado di  garantire ai cittadini che acquisteranno al Mercato  frutta e verdura, totale e piena tranquillità, senza rischi di possibili contaminazioni?
Ripeto le mie sono solo domande e visto che questo articolo sarà spedito direttamente alla mail del Sindaco, alla mail dell'urp del comune, all'assessorato alla agricoltura della Regione e della provincia, nonchè al Resto del Carlino on line, vorrei avere una risposta per essere (spero!) tranquillizzato!

Mi rivolgo per un attimo ai contadini di quella zona, e chiedo loro, visto che usano quell'acqua, SICURAMENTE INCONSAPEVOLI DI UNA SITUAZIONE COSI' GRAVE, e ipoteticamente rischiano di contaminare il frutto del loro lavoro, se ne vale la pena o se convenga di più eventualmente denunciare una situazione così degradata?
Non sarebbe meglio unirsi per cercare di manifestare la voglia di sanare quella  situazione?

Con questo mio Post, non voglio assolutamente scoraggiare nessuno dall'andare a quel Mercato, voglio invece ricevere garanzie dal nostro Primo Cittadino affinchè tranquillizzi noi tutti.
Voglio che il Sindaco Minganti si prenda le responsabilità, che gli spettano di dovere, per definire una volta per tutte quella situazione in quel canale, rassicurandoci del fatto che non ci sono pericoli di contaminazione per noi cittadini!
Voglio ed esigo che Minganti, pubblicamente, magari anche attraverso questo Blog, tranquillizzi la cittadinanza sulla situazione finora descritta, mettendo a tacere tutti coloro che hanno avuto i miei stessi dubbi.
Voglio che il Sindaco non ignori questo articolo, anzi pretendo da Lui una rassicurazione, soprattutto considerando il fatto che per costituzione il Primo Cittadino è garante e ha il dovere di tutelare la salute della  popolazione del suo comune.

Un suo silenzio, caro Minganti, mi lascerebbe perplesso e preoccupato, e come me tanti altri.
Non possiamo aspettare 45 giorni per sapere con che razza di acqua vengono irrigati  quei campi,  a Ca' de Fabbri, vicini a quel canale.
Nel frattempo cosa rischiamo?
Nel frattempo rischiamo?
Un suo silenzio mi costringerebbe a rivolgermi al NUCLEO OPERATIVO ECOLOGICO (NOE) DEI CARABINIERI, per cercare quella sicurezza che lei tacendo non riuscirebbe a darmi.

Quindi caro Minganti mi auguro vivamente di ricevere presto una sua risposta, magari prima dell' inaugurazione del Mercato Contadino, anche perchè ultimamente ho visto parecchia gente che sembrava interessata a quel canale, magari chissà, per prendere campioni di quell'acqua per farla analizzare privatamente?

Rimango in attesa di una sua risposta, e già che ci siamo sarebbe bello ricevere una risposta anche sull'argomento eternit (LINK), problema sollevato in un precedente articolo.

Christian B.

Speech by ReadSpeaker