Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

sabato 15 maggio 2010

PROMETEO + MINGANTI = PROMINGANTI

E’ arrivato in questi giorni direttamente in buchetta su carta non riciclata, stampata e distribuita con i nostri soldi, la rivista d’auto incensamento del Sindaco Minganti.
All’interno in prima pagina il Minganti esalta, proprio auto-incensandosi, le sue gesta, opere e promesse!
Già leggendo le prime righe si possono capire con che toni poco rassicuranti il “magnifico” cerchi di spiegare il suo operato.
Comincia infatti, parlandoci di un tema, a  noi del BLOG molto sentito, la sicurezza stradale, esaltando la costruzione prossima di una pista ciclabile (COSTO 700 MILA € = 1 MILIARDO e 400 MILIONI delle vecchie lire) che collegherà Minerbio a Tintoria, cercando così di rendere sicuro quel tratto a coloro che lo percorrono in bicicletta.
(N.B. Non si capisce perché uno dei primi progetti in passato fosse di 300 MILA €, ed ora è più che raddoppiato!)
 Il Minganti afferma  di essere preoccupato per la sicurezza dei suoi cittadini, peccato però che faccia seguire a questa sua affermazione, un’altra poco rassicurante,  dicendo di esserlo SOPRATTUTTO (testuali parole) per coloro che vanno in bicicletta.
Esatto avete capito bene, Lui e’ più preoccupato per coloro che vanno in bicicletta rispetto agli altri: pedoni, motociclisti, automobilisti, etc…
La concezione del significato sicurezza stradale ha per il Minganti una oggettiva rappresentazione, distinguendola in sicurezza di serie A e sicurezza di serie B, decidendone lui stesso un’ importanza prioritaria.
Egli infatti continua raccontandoci di quanto sia, giustamente, preoccupato per coloro che percorrendo quella strada in bici, si vedano sfrecciare a pochi cm di distanza, camion ed auto.
Peccato che lo stesso problema ci sia anche in altri tratti di strada, come ad esempio davanti alla scuola elementare di Minerbio, dove oltretutto sono già accaduti numerosi incidenti.
Lì, in quel tratto non è ancora stato nè speso,  né destinato UN EURO, nonostante ci veda tutti i giorni costretti ad attraversarlo per poter portare i nostri figli a scuola, anche d’inverno quando le biciclette normalmente sono chiuse in cantina!

Questo succede probabilmente perché noi tutti non siamo abituati a  portare i nostri figli a scuola in bicicletta ?!!!

Nel contempo, tra una pedalata e l’altra, il Minganti si è finalmente accorto, probabilmente anche grazie alle nostre continue segnalazioni, della mancanza delle pensiline degli autobus.
La sua poco rassicurante affermazione questa volta è stata quella di dire di essersi messo al lavoro per cercare di risolvere questo annoso problema, NONOSTANTE LE CONTINUE SEGNALAZIONI DA PARTE DEL NOSTRO BLOG! (da quasi otto mesi!)
Oltretutto lo fa senza nemmeno dare né date di inizio lavori, nè  fornendo costi precisi, ma semplicemente così, lanciando  una mezza promessa, nella speranza forse di avvicinarsi sempre più alle ferie, sperando nella poca memoria della gente.
Nel frattempo però, a proposito di sicurezza stradale, i cittadini continueranno ad aspettare l’autobus in situazioni di precarietà e sotto la pioggia.

Non fatevene un cruccio, una pedalata e tutto passa !!!

Intanto, mentre da un lato il Minganti, spende senza ritegno i nostri soldi, in piste ciclabili dal costo di un’opera faraonica, nel rinnovamento delle palestre comunali della scuola comprese di tribune per gli spettatori, in scaffalature d’oro (visto il costo) per l’archivio comunale, nel rinnovamento dei monitor funzionanti dell’amministrazione comunale, dall’altro lato si disinteressa  completamente di una  situazione preoccupante che ho imparato l’altra sera alla riunione della scuola elementare.
Con tutta probabilità il prossimo anno i nostri figli non potranno fare informatica perché i computer ormai obsoleti, vecchi e rovinati  non sono più adatti a tale compito.
E pensare che il Minganti si sta facendo bello, esaltando il suo accordo con la Nexus, per l’arrivo del wi-fi (internet senza fili) a Minerbio, comprando (sempre con i nostri soldi) azioni di Lepida spa, azienda quotata in borsa che opera proprio in quel settore.

Incredibile alla vergogna non c'è ritegno!

Non preoccupiamoci troppo, vorrà dire che al posto di informatica i nostri figli andranno a fare una bella pedalata sulla nuova pista ciclabile!!!

Continuando a leggere il PROMINGANTI si può capire come il Sindaco usi questo strumento pagato con i soldi di tutti i cittadini, anche di coloro che non l’hanno votato, per fare continuamente campagna politica screditando opposizioni e dissenzienti al suo pensiero (senza oltretutto, possibilità di replica)
Questa volta lo fa parlando dell’argomento multe, omettendo volutamente la frase che al consiglio comunale ha più volte detto su questo ormai delicato tema (ha apostrofato infatti come DEFICENTI tutti coloro che hanno  pensato o solo immaginato il fatto che i vigili a volte fanno multe per fare cassa), accusando inoltre l’opposizione di aver detto e fatto cose, nè mai dette nè mai fatte, e travisandone i reali contenuti delle loro rimostranze, senza inoltre dare loro la possibilità di replica.

Rimango sempre colpito e impressionato da come il Minganti, attraverso il PROMINGANTI, riesca sempre in qualche modo a travisare la realtà dei fatti.
Se non altro ora finalmente, chi vorrà avere una panoramica un po’ più ampia delle realtà minerbiesi, cercando di vedere e di capire l’operato del Minganti, potrà attraverso il nostro Blog, avere qualche informazione in più.
Questo è il nostro scopo!
Quello che ci siamo prefissi infatti è avere una voce in più a Minerbio, quella del cittadino.

Christian B.


Speech by ReadSpeaker