Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

venerdì 13 agosto 2010

AUTOINCENSAMENTO...

.
Lettera al Sindaco Minganti.
.
Caro (si fa per dire) Sindaco, Le scrivo, in quanto chiamato in causa dalle sue reiterate e scriteriate affermazioni, in cui snocciola frammenti di propaganda elettorale, da cui traspare anche un pizzico di evidente e ansiosa ricerca di consensi.


Forse la consapevolezza di essere impreparato e inadeguato a ricoprire il ruolo che interpreta le toglie la serenità e il sonno, ma potrebbe sempre dimettersi, per ovviare a ciò.
Noto con rammarico che Lei non perde occasione per autoincensarsi e per presentare una Sua immagine di “politico illuminato”, caratterizzato dalla figura di uno stereotipo autocostruito, secondo cui darebbe sempre risposte ai cittadini e sarebbe aperto al dialogo, accettando i suggerimenti e le critiche.
Vorrei rammentarle che invece, ancora il 12 di settembre del 2009 le ho scritto a proposito del rifacimento del “salotto buono” di Minerbio, senza avere mai avuto alcun cenno di riscontro.
In tale mail Le facevo presente che a riguardo dell’impianto illuminante non avevate tenuto conto di alcun criterio che privilegiasse il risparmio energetico, ignorando completamente soluzioni alternative quali quelle che prevedevano, per esempio, l’uso di lampade a LED.
Inoltre nella stessa mail le sottoponevo alcune fotografie riguardanti lo stato di fatiscenza di alcuni marciapiedi, unitamente alla pericolosità per i pedoni derivante dall’assenza degli stessi in alcuni tratti.
Naturalmente Lei non ha mai risposto, ma ciò è facilmente comprensibile, in quanto così facendo può ignorare il problema, anziché affrontarlo.


Sottilineo il fatto che il Suo modus operandi non è quello descritto dalla Sua lettera, in cui dice di rispondere personalmente alle comunicazioni a Lei indirizzate, bensì quello di ignorare ciò che non incontra il suo favore, oppure di tacciare chi le scrive di voler polemizzare.
Evidentemente non è avvezzo a colloquiare con i cittadini, i fatti lo provano, e in alcune Sue deliranti risposte si evince chiaramente uno spirito non ricettivo al dialogo, checchè Lei ne dica.
La Sua sbandierata efficienza e disponibilità si scontra con l’assenza di risposte, a più di un anno dalle domande che Le sono state fatte.


Ma questo non è l’unico esempio, unitamente alla Sua consuetudine, a dire il vero molto poco democratica, di tacciare di polemismo chiunque Le ponga problematiche o questioni da discutere.
La verità, caro (si fa per dire) Sindaco, oramai è palese… il personaggio da Lei interpretato in questa rappresentazione non teatrale ma reale, ricalca stereotipi già consolidati e tristemente famosi, in cui si assiste ad un delirio di onnipotenza e a manifestazioni di incoerenza spropositatamente palesi.


Non sbandieri continuamente il Suo programma elettorale, che a mio parere è oltraggioso per chi, come i disabili, lo ha dovuto subire !


In tale progetto politico, non c’è l’attenzione dovuta all’abbattimento delle barriere architettoniche, in quanto sono sì menzionate, ma solo in ultima analisi.
Si è preferito infatti, prioritariamente, privilegiare la realizzazione di una ciclabile…


So già che non risponderà a questo “tasto” dolente, come è sua abitudine fare, ma la capisco…lei non ha bisogno della carrozzella per potersi spostare.


Voglio dirLe una volta per tutte che, poiché ogni volta ribadisce il concetto secondo il quale io farei sempre polemica, è invece Lei stesso ad essere l’incarnazione stessa della Polemica.
Ciò le deriva dalla Sua mancanza di umiltà, e dal suo esubero, per contro, di arroganza e di supponenza.


Sono esattamente queste le doti che le permetteranno di fare carriera politica, solo se però non si ricorrerà alle primarie…in tal caso non avrebbe il Partito alle spalle, bensì i Cittadini di fronte !
Continui a governare in questo modo… più continua così e più calano i suoi consensi…
Sta facendo di più Lei contro sé stesso che tutta l’opposizione schierata.


Grazie Sindaco !


Un ultimo accenno alla sicurezza stradale…
Nel 2009 ho proposto la realizzazione di un’isola pedonale davanti alla Scuola…offrendo parecchi spunti di interesse in un’ottica di fattiva collaborazione, ma evidentemente ciò le ha dato fastidio, quasi come se temesse che io la volessi esautorare dal Suo ruolo.


Il Suo problema rimane sempre lo stesso : la supponenza, accompagnata da un’arroganza che la contraddistingue.
Infatti ancora nulla è stato realizzato, eccezione fatta per due ridicole luci aggiunte sullo stesso supporto illuminante preesistente.


Anche questa problematica, evidentemente, non rientrava nelle sue priorità, come invece il progetto della la pista ciclabile Minerbio Tintoria.


Vorrei affrontare anche il discorso trasparenza, a proposito dell’Urp.
Come mai le mail indirizzate ai consiglieri di minoranza attraverso l’Urp non sono mai state loro recapitate ?
Evidentemente, come già detto, non è una vera Urp, ma un’UrPD, che consegna solo le mail a coloro che sono nelle grazie di questa Amministrazione Comunista e Stalinista.
.

Mi risponda…non faccia sempre finta di niente…questa non è polemica, ma pura realtà.

Cosa direbbe il Tar se ponessi la questione delle mail mai recapitate all’attenzione della magistratura ?


Lei cosa ne pensa ?

E come mai in Consiglio Comunale ha negato che ciò sia avvenuto ?


Me lo dica, caro (si fa per dire) Sindaco Minganti.

La verità è che Lei sta cercando la rissa, tentando così di creare confusione, e di evitare di rispondere a ciò che le viene chiesto.

Forse non ha chiaro il concetto che questo tipo di comportamento è ammissibile in Unione Sovietica, tra i comunisti da cui ha tratto origine il Partito che la sostiene, ma certamente non qui a Minerbio, dove, Le ricordo, siamo in Democrazia.


La smetta dunque di proporre una Sua immagine che non risponde al vero, che non trova corrispondenza nella realtà dei fatti, e che oltraggia le persone dotate di almeno un minimo di discernimento.
Certo è che i comunisti la idolatreranno, sicuramente, ma questo tipo di ovattato interesse si giudica da sé… non siamo tutti lobotomizzati

Tanto Le dovevo.
.

E.B.
.

Speech by ReadSpeaker