Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

sabato 8 gennaio 2011

NUOVE SEGNALAZIONI : AMIANTO A MINERBIO

.
Poiché il Sindaco ha affermato che il problema amianto “sul privato” non esiste, asserendo anche che quindi non c’è bisogno di fare mappature o di dedicarsi a esaminare le varie sfaccettature della problematica inerente, voglio segnalare la presenza proprio di quell’amianto, la cui esistenza viene negata.

Il pericoloso materiale, segnalato a più riprese al Primo Cittadino e all’Ausl competente, è situato in vari punti del territorio Minerbiese.

Nel 2010 ci sono state alcune indicazioni al Sindaco, da parte nostra, sulla presenza di eternit, allo scopo di smuovere l’immobilismo di una Amministrazione che è tuttora responsabile della presenza di amianto su proprietà comunali ( come, ad esempio, sulle coperture degli spogliatoi del campo sportivo a Cà de Fabbri ).

La permanenza del materiale, ancora oggi presente, si è protratta nel corso degli anni fino ad oggi, nonostante le disposizioni di Legge impongano dei precisi obblighi alle Amministrazioni Comunali.

Non c’è alcuna scusante per questo Sindaco che si arroga il diritto di non ottemperare, a distanza di decenni dall’emanazione della Legge sull’amianto, a precise disposizioni, e ad un dovere palesemente disatteso.

Per contro, abbiamo un territorio invaso da strutture in eternit su proprietà private, ma inserite in un contesto pubblico, in quanto teatro della presenza costante dei cittadini, e che quindi interpretano caratteristiche di rilevanza e di interesse sanitario.

La salute dei Cittadini, infatti, dovrebbe essere la priorità principe di Colui che è stato messo sullo scranno di Sindaco a tutela degli interessi collettivi locali.

Le fotografie presentate di seguito testimoniano come, nell’assoluta indifferenza del Sindaco Lorenzo Minganti e dell’Assessore Busato, ci siano tetti in amianto proprio a lato del nuovo parcheggio sopraelevato realizzato al CRAI di recente costruzione.

Questo luogo è frequentato dai cittadini, dalle famiglie, dai bambini al seguito, e si affaccia a pochi metri dalle coperture in eternit delle Ditte che occupano il lato destro di Via Enrico Mattei.

Alcune di queste sono già state segnalate nel 2010, mentre altre verranno segnalate prossimamente, nella speranza che l’Amministrazione minerbiese smetta di nascondere la testa sotto la sabbia, e si assuma le responsabilità del caso.

L’amianto è molto diffuso sul territorio, e lo dimostreremo, contrariamente a quanto dichiarato dal Sindaco Minganti, e lo testimonieremo con fotografie inconfutabili.
.
_
Tetti in eternit a pochi metri dal parcheggio sopraelevato del CRAI
.
_
Vista panoramica dallo stesso parcheggio… eternit e ancora eternit…
.
Come vedete il problema esiste, eccome !!

In che condizioni è questo eternit ?

Qual è il suo stato di conservazione ?

La domanda è d’obbligo, visto che in caso di cattiva conservazione, chiunque ci si trovi vicino è costretto a respirarsi a pieni polmoni le eventuali e pericolose particelle di asbesto, estremamente volatili e persistenti.

Ecco ora altre foto, scattate invece in Via Marconi :
.
_
Via Marconi 43 e Via Marconi 47
.
Altri due esempi di “capannoni all’amianto”…

Ma il Sindaco dice che il problema non esiste ….
.
E.B.
.

Speech by ReadSpeaker