Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

sabato 29 gennaio 2011

STOGIT, ESPLOSIONI SOTTERRANEE, E IMMOBILISMO PD

.
Ancora una volta Minerbio assiste attonita e impotente alla sola cosa che riesce a fare Lorenzo Minganti, il Sindaco impostoci senza primarie, davanti alle prepotenze della Stogit, e cioè rimanere immobile e passivo di fronte alle conseguenze devastanti di una arroganza senza limiti.

Avevamo già denunciato il fatto che Minerbio sia ostaggio di una situazione imbarazzante, che riguarda l’invasività del nostro territorio da parte della Stogit, la società di stoccaggio di gas metano dell’Eni.

Grazie all’incapacità e all’inettitudine del Sindaco Minganti, questa azienda non offre le contropartite adeguate che dovrebbe dare a Minerbio, a parziale risarcimento per i danni non solo ecologici che ci causa.

Il Ministero delle Attività Produttive, ha autorizzato la Stogit a mettere in atto un’opera di rilevazione del sottosuolo, attraverso le detonazioni di cariche esplosive e di macchinari che attraverso la produzione di vibrazioni riescono, con l’onda di ritorno, a leggere la conformazione del sottosuolo stesso.

Il risultato delle esplosioni è che i cittadini di San Martino in Soverzano, di San Giovanni in Triario, e tutta una serie di edifici, tra cui la ex Scuola, lo storico Castello, e il Comune stesso di Minerbio, si ritrovano con crepe, calcinacci, e crolli.


Il Sindaco, quindi, è doppiamente responsabile del crollo del tetto della ex Scuola di San Martino in Soverzano,  poiché ha permesso che la struttura si deteriorasse in lunghi anni di abbandono a sé stessa.

Poiché, inoltre, la Geotec non si è mai premurata di avvisare sulle date e sugli orari delle esplosioni, come avrebbe invece dovuto fare, gli abitanti hanno dovuto fare i conti con la paura ed il disagio provocati dal sentire la terra tremare sotto i piedi e nel vedere la casa vibrare, e riempirsi di crepe.

L’Assessore Riccardo Rivani e il Suo Sindaco, naturalmente affermano di non avere responsabilità nei confronti dei Cittadini, come se fossero due scolaretti innocenti scoperti con le mani nella marmellata !

Il danno causato alle mura di cinta del Castello, e a molte delle stanze della struttura medioevale, è inaccettabile !

Il Sindaco si deve dimettere… se non è capace di fare il Sindaco può benissimo andarsene a zappare la terra, o almeno quella rimasta, dopo la Sua politica di fotovoltaico su terreno agricolo.

L’azione dissennata di questa Amministrazione sta devastando il territorio.

Non è possibile che si permetta a Stogit di spadroneggiare sul territorio, con il silenzio-assenso di uno pseudo-Sindaco che dobbiamo mandare a casa.

Il PD, invece di dare fiato a sproloquiatori di professione, come Maria Genovese, o Nicola Poluzzi, che falsano la realtà locale con i loro scritti sul “giornalino” di Partito, dovrebbe occuparsi di problematiche vere, che interessano i cittadini, come, appunto, la Stogit e l’inettitudine del Sindaco.

Maria Genovese nel suo articolo dimostra di non avere capito nulla del Movimento 5 stelle, o forse di aver capito, ma di non voler riferire la verità a questo proposito, probabilmente perché ha capito che Lei fa parte proprio di uno di quei Partiti che i Grillini vogliono mandare a casa.


.
Si lancia in invettive che sviliscono la decenza stessa, e interpreta un ruolo che la rende unica depositaria della verità (la Sua), decidendo che tutto e tutti sono passibili di denuncia, in un delirio di stupidaggini che offendono l’intelligenza di chi legge.

Maria Genovese, forse è giunta l’ora che ti dedichi a fare la calzetta, e che ti faccia una ragione della nostra esistenza e delle tante persone che hanno capito, finalmente, di che pasta siete fatti voi del PD, con le vostre falsità, i vostri sporchi interessi di Partito (vedi processi vari, indagati, collusi, ecc ) e le vostre manipolazioni della verità.

Per quanto riguarda Nicola Poluzzi, l’unico aggettivo che riesco a trovargli, è quello disarmante e imbarazzante di patetico personaggio, di strumento che a sua volta strumentalizza, scontato e stereotipato nella sua quintessenza di ex comunista, dannoso, pernicioso, e inutile.
.
Questi due “figuranti” di Partito dovrebbero, anziché sproloquiare ed esprimere veleni, dedicarsi invece alle loro sagre dei ranocchi, alla ricerca dei loro compagni paganti da inglobare nelle manifestazioni culinarie che oramai contraddistinguono il PD, offrire crescentine e prosciutto, impastare tigelle e politica, insieme a lambrusco e a marxismo, così da dare di sé una immagine migliore di quella che invece offrono ora.
I risultati della politica locale sono sotto gli occhi di tutti : la situazione Stogit è palese, così come sono evidenti l’amianto, le barriere architettoniche, l’insufficiente illuminazione pubblica, il degrado ambientale, la raccolta differenziata inesistente, ecc, ecc.

La politica locale è frutto delle Vostre elucubrazioni mentali, evidentemente disagiate, consumate da una radicalismo politico che nulla lascia alle opposizioni e a chi non la pensa come voi.

Noi ci battiamo per cambiare questo stato di cose, insieme a tutti quei Cittadini che non siete riusciti a soggiogare.

Il Blog
.

21 commenti:

  1. Evidentemente ho fatto centro con il mio articolo.
    Grazie, sei il miglior feedback che potessi avere!

    p.s. giusto per informazione, Lorenzo Minganti è il sindaco di Minerbio grazie a regolari elezioni. Vuol dire che la cittadinanza lo ha scelto. Sarebbe stato più corretto parlare di "candidato imposto senza primarie", e allora sarebbe solo un problema del popolo delle primarie, non tuo, non credi?

    RispondiElimina
  2. Presto tutti i nodi verranno al pettine.

    RispondiElimina
  3. Vedo che la Genovese, da buon ex comunista, non sa proprio cosa sia la Democrazia, quindi la lascio alle Sue considerazioni sterili e fini a se stesse.
    Per quanto riguarda il "fare centro" mi chiedo se il discernimento la accompagni quando si lancia in elucubrazioni mentali che non le appartengono.
    La mancanza di lucidità è una gran brutta cosa, specie quando è accompagnata da malafede.
    Dissenso

    RispondiElimina
  4. Pubblico due commenti della sig.ra Genovese:
    Maria Genovese ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "STOGIT, ESPLOSIONI SOTTERRANEE, E IMMOBILISMO PD": 

    Io ho tanti capelli e tutti ricci. Nonostante tutto niente nodi e il pettine scivola via facile... come sono i ricci di Beppe?

    p.s. fai una ricerca nell'archivio del meetup di Bologna. Se gli attuali organizer non hanno cancellato quello che di buono può esserci stato, da parte di persone che non intendevano fare un partito (perchè quello di fatto siete) ma volevano creare momenti di denuncia, potresti trovare qualche traccia del mio passaggio: Fin dall'inizio (2005, io realmente, non come il vostro candidato a Bologna) il guru non mi convinceva, ma le persone che si davano da fare erano in gamba. Un pò ingenue ma in gamba. Poi sono state spazzate via... e siete diventati un partito. Chissà come mai.

    Caro mio, a differenza di quanto si dice in questo post, conosco molto bene e da molto prima di te quello di cui stiamo parlando!

    Saluti a Cuppone! 

    A proposito di democrazia.... il mio ultimo commento non é stato pubblicato. Com´é?
    Coglo l´occasione per una domanda all´esimio sig. dissenso:
    Leggo nel suo articolo ¨Il Ministero delle Attività Produttive, ha autorizzato la Stogit a mettere in atto un’opera di rilevazione del sottosuolo, attraverso le detonazioni di cariche esplosive e di macchinari che attraverso la produzione di vibrazioni riescono, con l’onda di ritorno, a leggere la conformazione del sottosuolo stesso.¨ Quale sarebbe la responsabilitá del sindaco in quanto accaduto? In tutto questo il Comune é semmai ¨parte lesa¨ piuttosto che responsabile. E allora? Va bene la denuncia, ma denunciare le giuste responsabilitá: utilizzare un bersaglio facile quale puó essere un sindaco non é né informaizone né denuncia, solo incosciente opportunismo politico.
    I miei omaggi 

    RispondiElimina
  5. La smania di protagonismo della sig.ra Genovese è pari solo all'arroganza del suo capo di partito minerbiese.
    Per quanto riguarda Stogit e Sindaco, è ovvio che la responsabilità sia anche dell'amministrazione, la quale doveva vigilare prima e durante, e non piangere dopo l'accaduto.
    Prova è proprio il tetto dell'ex scuola di S. Martino, infatti quando cadde, tramite i giornali il Sindaco non trovò altre parole se non quelle di attaccare le opposizioni e per la mancanza di fondi, cadendo dalle nuvole.
    Il tuo attivismo al partito del PD è ambiguo, come se cercassi un posto in una di quelle poltrone comunali che in passato ti sono state negate.
    La gente di Minerbio non ti voleva?
    Probabilmente il destino vuole tenerti lontano dalla politica.
    Sarà un caso, o è colpa della tua inadeguatezza al ruolo che sogni di ricoprire, provando a percorre varie strade, dai grillini di Bologna, al PD di Minerbio?
    Il prossimo sarà il PDL di Minerbio?
    A presto.
    Tanto ti dovevo.

    RispondiElimina
  6. il comune parte lesa... è da vedere. a meno che non si voglia dire che Stogit (e non decenni di incuria) ha fatto crollare la scuola, già transennata e a cui erano affissi da tempo i cartelli di pericolo.
    Sul resto della disputa preferisco non addentrarmi anche perché è ovvio che "il potere si difende" mandando i suoi obbedienti soldatini a creare scompiglio laddove ci sia davvero poco da commentare.
    Come va con le erogazioni pubbliche? già arrivati i soldini?


    Solo un appunto devo farlo: NOI (sottolineo NOI) è da quando siamo entrati in Consiglio Comunale che chiediamo al sindaco di rivedere gli accordi con Stogit, alla quale oggi vengono praticamente "regalati" i terreni in cambio di bricioline.
    La risposta del sindaco è arrivata a livelli circensi, quando ci disse "andateci voi a trattare con Stogit)!!!
    NOI??? ma chi è che governa Minerbio? Chi è che si è proposto alla gente con patinati giornalini partitici in cui ci offriva "i migliori" a disposizione della società???
    Hai vinto le elezioni come era logico che fosse? (anche se in un paese con la sinistra vicina al 70%, vincere col 53% non so quale gloria sia) Allora amministra!

    Mirko Lazzari
    Opposizione

    RispondiElimina
  7. Ho un´altra domandina per voi: perché i miei commenti vengono riportati e non pubblicati?
    Poi avrei un´altra curiositá: chi sarebbe il ¨capo di partito¨ secondo te? Lorenzo Minganti? o Nicola Poluzzi, quello che hai gentilmente definito ¨patetico personaggio, di strumento che a sua volta strumentalizza, scontato e stereotipato nella sua quintessenza di ex comunista, dannoso, pernicioso, e inutile¨... ti sembro persona che riesce ad essere strumentalizzato da uno strumento? Spiacente, se cosí fosse oggi sarei nel Movimento 5 Stelle!

    p.s. per tua informazione, sono grata a chi non ha scritto il mio nome sulla scheda elettorale. 2 voti, solo 2 voti ed oggi mi troverei a dovervi sopportare come consigliere comunale, mentre cosí mi posso divertire a dire quello che penso di voi e ¨percularvi¨ senza essere impedita dal doveroso ¨decoro istituzionale¨. Decoro di cui i consiglieri di maggioranza, ma anche qualcuno della minoranza sono dotati, ma purtroppo non tutti.
    A proposito, ciao Mirko!

    RispondiElimina
  8. Forse oltre che a non saper scrivere non sai neppure leggere?
    Ti inoltro ultimo commento:

    La smania di protagonismo della sig.ra Genovese è pari solo all'arroganza del suo capo di partito minerbiese.
    Per quanto riguarda Stogit e Sindaco, è ovvio che la responsabilità sia anche dell'amministrazione, la quale doveva vigilare prima e durante, e non piangere dopo l'accaduto.
    Prova è proprio il tetto dell'ex scuola di S. Martino, infatti quando cadde, tramite i giornali il Sindaco non trovò altre parole se non quelle di attaccare le opposizioni e per la mancanza di fondi, cadendo dalle nuvole.
    Il tuo attivismo al partito del PD è ambiguo, come se cercassi un posto in una di quelle poltrone comunali che in passato ti sono state negate.
    La gente di Minerbio non ti voleva?
    Probabilmente il destino vuole tenerti lontano dalla politica.
    Sarà un caso, o è colpa della tua inadeguatezza al ruolo che sogni di ricoprire, provando a percorre varie strade, dai grillini di Bologna, al PD di Minerbio?
    Il prossimo sarà il PDL di Minerbio?
    Oppure la sinistra di Vendola?
    Dipende, forse, da che parte tirerà il vento?
    A presto.
    Tanto ti dovevo.

    RispondiElimina
  9. ciao Maria del direttivo locale del PD, la domandina era per te. ti sono già arrivati i soldi pubblici stanziati per volere politico della giunta-minganti, di cui usufruisce la tua utilissima associazione?
    I SOLDI DEI CONTRIBUENTI CHE NOI VERSIAMO IN TASSE E IMPOSTE, per essere chiari.

    Dato che asserisci che alcuni consiglieri (solo di minoranza, ovviamente) non hanno decoro istituzionale, dato che la tua affermazione è di una certa gravità e io di sicuro sono fra quelli che ce l'hanno questo decoro, per piacere puoi scrivere i nomi e cognomi dei consiglieri comunali senza decoro?

    P.S. e dato che voi del PD avete scritto un mucchio di menzogne vergognose sul vostro bel giornalino pagato forse con le tessere dei vecchietti a cui lavate il cervello (o per assurdo ha contribuito la tua asssociazione ben remunerata dal popolo?), perchè quando mettete i nomi e cognomi di chi vi sta più sulle palle (nell'ultimo caso: io) non le scrivete INTEGRALMENTE le frasi che avrei letto in COnsiglio, anzichè fare il ritaglio solo delle parole più interessanti per formare una frase di senso diversissimo dalla realtà?
    Vi ha abituato così la scuola politica comunista?

    Dove avete esiliato l'Erika Ferranti, quella che la gente voleva come sindaco anzichè il raccomandato? lontano da qui, vero? avrebbe preso troppe preferenze... sai la vergogna dopo...
    CHE TRISTEZZA


    Mirko Lazzari
    Opposizione

    RispondiElimina
  10. @ Christian B: Forse oltre che a non saper scrivere non sai neppure leggere?
    Ti inoltro ultimo commento? Noooo... basta "scrollare" e te lo vai a rileggere da solo.
    @ Mirko: se trovi decoroso fare opposizione con le bugie allora ritiro quello che ho detto. A proposito, salutami la poveretta che hai salvato dall'aggressione di un bruto... com'è che si chiama?
    Dimenticavo, falsità per falsità....
    Grazie. Le 250 € ricevute dal Comune per lo spettacolo teatrale "Neanche con un fiore" andato in scena il 26 novembre in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulla donna sono arrivate... per fortuna. L'associazione è riuscita a ricoprire le spese di quello spettacolo. Sai, quando una cosa è organizzata dall'associazion cerco sponsor, perchè non ricevo alcun genere di finanziamento, e le spese non sono poche. Ma quando è il comune ad organizzare qualcosa, come nel caso della celebrazione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulla Donna, non posso cercare sponsor, e certo non posso rimetterci di tasca mia, dal momento che l'associazione si sostiene solo con le nostre forze. Sai cosa costa invitare un giornalista dalla sicilia perchè venga a parlare di mafia? mica poco. E mettere insieme due scrittori del livello di Patrick Fogli e Loriano Macchiavelli per ricordare la strage di Bologna del 2 agosto 1980? Per fortuna che ci sono commercianti e piccole aziende locali che hanno capito bene l'importanza di questi ed altri momenti che tante associazioni come la mia metono in piedi, e decidono di contribuire, altrimenti Minerbio sarebbe un dormitorio anestetizzato dalla tv.

    RispondiElimina
  11. Probabilmente la campagna elettorale a Minerbio è già cominciata?!
    I soldatini del beneamato hanno paura di qualcosa?
    E cercano una buona vetrina attraverso il Blog.

    RispondiElimina
  12. AH già... lo spettacolo al Minerva, quello per cui si pagava il biglietto per entrare...
    ALTRO CHE VIOLENZA SULLE DONNE! Paga e taci somaro minerbiese!!!
    ...e il giornalista SICILIANO... sicuramente ti avrà costretto il dottore ad invitarlo... (TANTO PAGA PANTALONE).

    il Minerva... pensare che era gestito da gente cacciata via su due piedi da questa amministrazione, così attenta poi a metterlo a disposizione di una sua candidata, non eletta e poi inserita nel direttivo locale del partito... con un'associazione che percepisce finanziamenti comunali!!! sponsor? quale meglio del comune?

    a questo punto mi domando quante altre associazioni "apolitiche" che usufruiscono di erogazioni pubbliche, in realtà siano gestite da gente del partito democratico!!!!

    lo stesso partito che quando organizza i suoi comizietti politici pieni di baggianate DIMOSTRATE (spaventavate la gente parlando di 230.000 euro di tagli... ma vergognatevi!), va al Minerva sotto forma di "assemblea pubblica" o di "consiglio comunale aperto", in modo da non pagare nemmeno l'affitto della sala!
    O NON E' VERO, CARA PIDIESSINA?

    quindi prima di avventurarti in affermazioni paranoidi e pseudoironiche su argomenti di cui l'unica cosa che sai, è quello che si vaneggia all'interno della sede del PD da cui tu dipendi (si può dire: anche economicamente?), ti consiglio caldamente di valutare quanto la CASTA di cui tu fai parte, cerchi di espandersi a polipo in ogni settore della vita minerbiese e, parallelamente, di essere vicina ai propri simpatizzanti e tesserati facendosi bella coi soldi degli altri.
    P.S. per la cronaca, mi avete denunciato, no? quindi ne parleremo davanti al giudice di tutta quella storia e io non cerco mica di sottrarmici, anzi!

    Ma dimmi, anzichè divagare e non rispondere: quello che avete pubblicato sul vostro giornalino politico... è tutta verità, a cominciare dalle mie affermazioni, vero? non avete fatto il solito taglia-incolla (come nel caso del rapporto ARPA dello scolo di cà de' fabbri che l'altro giorno, quatti quatti, avete fatto ripulire), al fine di dare un'informazione alla gente basata su frasari storipiati del loro significato?

    Dimmi, io avrei detto che è una vergogna dare la costituzione ai bambini? davvero?
    non è per caso che ho detto che è una vergogna spendere migliaia di euro pubblici per un libro scaricabile gratis dal sito internet del governo?

    e sulla differenziata? vogliamo parlarne?

    Sappi cara che avere una tastiera e un monitor non significa essere nel sito web del PD, quindi certe affermazioni farlocche, tu che sei decorosa (NOMI E COGNOMI di consiglieri che hai definito privi di decoro istituzionale!!!), potresti quanto meno evitarle.

    Ma poichè non è mia intenzione abusare della pazienza e dello spazio di un gruppo politico che gentilmente ha già pubblicato entrambe le nostre opinioni, da parte mia non replico più. Sono certo che tu invece cercherai lo stesso di avere l'ultima parola. Stesso stile del tuo sindaco.

    Mirko Lazzari
    Opposizione

    RispondiElimina
  13. @ Mirko.
    Condivido in pieno.

    Chiunque puo' scrivere sul Blog, noi diamo spazio a tutti i commenti, tranne quelli offensivi (verso l'amministrazione o altri, noi compresi).
    Ben vengano i vostri commenti, soprattutto quelli dei consiglieri di minoranza di entrambe le liste.
    Noi non siamo come Prometeo, giornalino PiDiessino del Comune, e neppure come il nuovo giornalino di partito della sinistra Minerbiese, dove possono scrivere solo i soldatini del beneamato.

    Quindi Mirko, quando vorrai esprimere un tuo libero pensiero, qui su questo Blog, troverai sempre la porta aperta.

    RispondiElimina
  14. La Signora Maria Genovese sembra avvelenata da un odio insanabile, che noi rifiutiamo in quanto questa sua caratteristica non ci appartiene, nè moralmente, nè culturalmente.
    Lasciamo volentieri a Lei la palma identificativa di un astio che ha radici lontane, e che la collocano tra coloro che non sono alla ricerca di un dialogo, ma di un nichilismo fine a se stesso.
    Rifiuto le sue provocazioni, che appaiono sempre come distorsioni della realtà, quasi come a proseguire un percorso di Togliattiana memoria.
    Abbassi i toni Signora Genovese, non mi faccia temere per le sue coronarie...
    Si prepari con calmae serenità a celebrare il 10 febbraio la giornata del ricordo, in cui si commemorano le vittime delle foibe...le vittime della barbarie comunista.
    Dissenso

    RispondiElimina
  15. Oddio, che emozione: sto assistendo in diretta ad un ritorno di fiamma tra Mirko e Christian?
    Vi disturbo solo con un paio di cose:
    Christian, siamo appena al secondo anno di mandato: insomma ci vuole ancora un pò di tempo per cominciare con la campagna elettorale. Capisco che lei debba mettersi avanti col lavoro, perchè deve farsi conoscere. Su, con i miei post le sto dando una mano, mi ringrazi almeno.
    E ora Mirko.
    Mio caro, ma ti compare in sogno Alberto da Giussano e ti suggerisce queste str...ampalate idee? Lo so che difficilmente metti piede in un teatro, ma lo spettacolo di cui stiamo parlando era assolutamente GRATUITO. Forse ti confondi con la serata al cinema... e ci mancherebbe anche che la proiezione di un film in una sala cinematografica sia gratuita!
    Il giornalista siciliano è venuto su mio invito per parlare di mafia: sono una meridionale responsabile, e mi preme che si responsabilizzi anche un nord che in buona fede è inconsapevole. Comunque quella serata, come le altre di Libri sotto le Stelle, alle quali non hai assistito come non assisti mai ad alcuna iniziativa di carattere culturale, non è stata pagata da Pantalone, ma dai contributi volontari di alcune attività locali i cui nomi erano ben evidenti sulle locandine e per i quali ho pagato regolarmente le tasse di affissione, e di qualche cittadino che apprezzando ha voluto sostenere le nostre attività.
    Da buon consigliere comunale immagino tu sappia che differenza esiste tra Patrocinio GRATUITO e Patrocinio ONEROSO. Quelli che chiedo io sono PATROCINI GRATUITI.
    Giusto per restare in tema, i consigli comunali aperti al Palazzo Minerva, sono appunto CONSIGLI COMUNALI, non comizietti di partito. Come partito abbiamo fatto qualcosa un paio di anni fa: è venuta la Fondazione Caponnetto a parlare di Mafia al Nord per esempio, ma anche lì non c'eri... si vede che tieni molto al tuo paese. E in quelle occasioni il partito ha pagato l'affitto del teatro, tanto che l'occasione successiva, una serata con Gherardo Colombo che è venuto a parlare di "regole" (conosci questa parola?) si è tenuta al capannone.
    Ristabilita un pò di verità, tengo a precisare che non vedo comunque cosa ci sia di male se il comune sostenesse la mia associazione così come qualsiasi altra, nel momento in cui queste apportano qualcosa al bene comune della cittadinanza. La gente ha bisogno e voglia di cultura, di spazi, di momenti di incontro e di momenti di svago... ma si, se vuoi anche di motoraduni con birra salsicce e donne (ovviamente nell'ordine!).

    Adesso veniamo al decoro. Trovi decoroso inventarsi pericoli di malattie come il colera parlando di un rigagnolo che, al controllo dell'ARPA non è risultato pericoloso come tu e il tuo ritrovato amico dicevate?
    Trovi decoroso essere costretto a ricorrere alla menzogna per ottenere un pò di attenzione?
    Trovi decoroso presentarsi come genitore che vuole donare computer (di cui la scuola non ha questa reale esigenza) per poi svelarsi come Lista civica e dichiarare che sono gentile omaggio della suddetta per risolvere un grave problema di carenza di supporto informatico (gran balla) per consentire di riprendere l'insegnamento dell'informatica nelle scuole (altra balla... le ore di informatica le ha cancellate la Gelmini!)
    Ripeto, se trovi decoroso tutto questo ritiro quanto detto....
    ma avendo appena ribadito che trovi inutile il gesto culturalmente importante di regalare ai bambini la Costituzione, piuttosto che invitare le famiglie a scaricarselo dalla rete, senza renderti minimamente conto dell'importanza che questo ha per i giovani del paese... be, allora ribadisco, che i tuoi comportamenti, e quelli di Oriano, non sono decorosi.

    RispondiElimina
  16. Infine, gentilissimo "dissenso"... non ho toni da abbassare, ne problemi di coronarie: non vede la serenità e la lucidità delle mie parole?
    Ma quale odio? anzi, le lascio addirittura qualche consiglio per il sito! Le scritte "in filigrana" disturbano la lettura. Credo sia per questo che utilizzate il grassetto e il font 14, 15(?). Ma l'effetto è sgradevole: un pò come l'uso della scrittura in maiuscolo. Da la sensazione di sentir urlare e dopo un pò stanca la vista. Pensi anche a spostare qualche finestra sulla sinistra dello schermo, rende la visuale più equilibrata ed armonica, favorendo la navigazione.
    E dopo queste perle di saggezza vi saluto.
    Ho contribuito fin troppo a far crescere il numero di accessi al vostro blog.
    Grazie della compagnia e....
    Mirko, Christian... sono tanto ma tanto felice per voi!

    RispondiElimina
  17. Mmmmm.... non vedo i miei ultimi commenti. Come mai? ma ho fiducia. Prima o poi li posterete, vero? ;-)

    RispondiElimina
  18. Simpatico.... continuate a non pubblicare i miei post. Non so quanto vi convenga: così agli occhi di chi legge sembrerete solo 3 omaccioni che maltrattano una donzella indifesa.... e che figura ci fate?

    RispondiElimina
  19. passate le mestruazioni alla donzella napoletana a capo del PD locale? fedele alla linea in cambio di erogazioni per la sua utilissima associazione???
    E abbiamo un nuovo "consigliere comunale INDECOROSO": Oriano... chissà in quale comune!

    a questa bisogna darle una damigiana e uno psichiatra come al loro nuovo modello di riferimento dopo delbono...

    per il resto, ragazzi, avete fatto bene a non replicare più a cotante panzane, tanto siamo arrivati alle comiche finali: in neanche due anni di mandato-Minganti, da settimo comune virtuoso italiano (riferito alla giunta-Simoni) a non trovare nemmeno i soldi per pagare i fornitori (aggiungendo l'onta ridicola del pianto col presidente della repubblica)!!! il tutto mentre nei comuni attorno a noi costruiscono circonvallazioni e altre grandi opere e i soldi ci sono tranquillamente.

    Complimenti all'oligarchia del PD minerbiese che ha deciso a porte chiuse di farci governare dal signor Minganti e dai suoi servili amichetti interessati!!!

    RispondiElimina
  20. http://tv.repubblica.it/edizione/bologna/bologna-scontri-dopo-il-comizio-di-bossi/67912?video

    Eccolo il nostro decoroso consigliere capogruppo della minoranza!!!! e non è Morona....

    RispondiElimina
  21. Maria, se la minoranza sia decorosa non lo decide certo il PD, nemmeno quando si cammuffa da anonimo e nemmeno quando riporta i soliti link faziosi che ritagliano una verità di comodo come è vostro solito!

    Poi, che non sia Morona è chiaro: da quando in qua il gruppo di Morona fa opposizione? a Minerbio non se n'è accorto nessuno nemmeno che esistano...

    infine parliamoci chiaro: di fronte a un'amministrazione fallimentare che ci ha raccontato pagliacciate per due anni salvo poi trovarsi in odore di commissariamento a nemmeno metà mandato (parole di Minganti sui media), l'opposizione ci ha liberato per tre volte in tre mesi dagli zingari a Ca' De Fabbri e chi come me ci lavora lo sa bene, anche se il vostro Sindaco manda dei romanzi a giornalisti compiacenti cercando -vedi prima- di raccontare barzellette alla gente. Con voi altri del PD al massimo possiamo mangiare delle crescentine ascoltando dei comizietti fantasiosi.

    Grazie per l'attenzione e complimenti a questo Blog, gestito da persone che sanno smarcarsi da chi li prende per i fondelli senza guardare in faccia a nessuno.

    Alberto

    RispondiElimina

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori.
Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Speech by ReadSpeaker