Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

sabato 1 gennaio 2011

RISPOSTA A SINDACO SU PROBLEMA AMIANTO A MINERBIO

.
Vi presentiamo il testo della nostra risposta all'ultima comunicazione del Sindaco, da Lui inviataci nel tentativo di falsare la realtà dei fatti avvenuti, in relazione al problema amianto sul territorio.
.
La Sua infinita arroganza è arrivata a livelli insostenibili, e il Suo delirio di onnipotenza ha raggiunto caratteristiche patologiche ...

La lettera è stata mandata anche ai Suoi Assessori (Borghi, Busato, e Tugnoli), agli organi di stampa (Carlino, Informazione, Ansa), al MOVIMENTO 5 STELLE Regionale, alla AUSL competente, ad A.R.P.A., al Consoglio Genitori MInerbio, alla Associazione Esposti Amianto, e alle Liste di opposizione locali..

~ ~ ~
.
Egregio Sig. Sindaco,
dopo la Sua ultima risposta relativa alla lettura della “nota 19262 del 23/12/2010”, siamo veramente sconcertati dal Suo atteggiamento riguardo al problema amianto a Minerbio.

Dopo la Sua frase “sul privato a Minerbio non esiste il problema amianto” pronunciata in occasione della riunione farsa, in cui Lei è stato assente per la maggior parte del tempo (questo è appunto il Suo parametro di offerta di dialogo!), noi siamo stati costretti infatti ad abbandonare l’aula, proprio per protestare contro la Sua asserzione farneticante, oltre che al Suo comportamento a dir poco maleducato.

Le sue parole sono state da tutti udite chiaramente, nella loro devastante arroganza, e proprio a causa delle sue dichiarazioni si è interrotto il discorso con le parti presenti, in quanto non si poteva certo discutere di qualcosa di cui Lei negava l’esistenza.

La nostra ricostruzione è perfettamente esatta, e lo possono testimoniare coloro che sono stati presenti, quindi Le rimando le accuse di falsità che Lei si è permesso di lanciarci dall’alto del suo pulpito.

Si comporti in maniera corretta ed educata, se Le riesce, o almeno ci provi, invece di tentare di cambiare le carte in tavola, come invece cerca sempre di fare.

Le rammento che qui non siamo in Russia o in Bulgaria, e Lei non è un funzionario del politburo, come Le ho già detto varie volte, ma Lei sembra dimenticarsene !

Le faccio anche notare che non ci avete assolutamente illustrato, come invece afferma Lei nella Sua lettera, ciò che state facendo per il problema amianto sui terreni privati, ma anzi alla domanda :
Cosa intende fare in futuro per il problema eternit, per quanto riguarda i privati ? ” , Lei ha risposto seraficamente che non intendeva fare nulla “perché il problema non esisteva.”

Le sue testuali parole non Le consentono ora di cambiare le carte in tavola, neanche se ha capito, forse, di aver commesso una grandissima stupidaggine.

Negare la realtà sembra essere una Sua prerogativa, ma per noi la verità viene prima di tutto, e non sarà certo Lei a chiuderci la bocca : non siamo una delle sue marionette !

Lei, anzi, non si vergogna ?!

Lei è stato eletto per fare gli interessi dei cittadini, non per recitare ruoli che la avvicinano per costumanza a stereotipi quali quelli riconducibili ad interpreti di rappresentazioni farsesche o teatrali, oppure a personaggi caratterizzati da una subdola somiglianza a marionette di partito.

Lei con il Suo modus operandi, a proposito del colloquio richiestoci per dispensarci le Sue pillole di arroganza, offende i cittadini oltre che noi, e tutti coloro che sono stati presenti alla riunione.

Dopo essersene andato beatamente a passeggio chissà dove, ignorando totalmente i convenuti, ora si permette di accusarci di falsità… proprio Lei, che incarna l’essenza stessa del falso, del pretenzioso, della manipolazione.

Dia le dimissioni Egregio Signor Sindaco, farebbe un grosso piacere a tutti, anche a coloro che sono stati costretti dalla mancanza di primarie a votarLa come candidato imposto, ma soprattutto al Paese stesso e all’ambiente.

Mi dica…chi è che la coccola in questo modo, all’interno delle alte sfere del Suo Partito, consentendole comportamenti che sono in antitesi con le più elementari forme di Democrazia ?

Siamo disgustati dal fatto che Lei è sempre meno rappresentativo della realtà Minerbiese, e da come si è arroccato in un olimpo popolato non certo di Dei, ma di farneticanti demolitori della Democrazia e del dialogo.

Lei continua però a mentire e a fingere di proporsi per il dialogo stesso, ma questa è solo la facciata che mostra ai cittadini, allo scopo di autoincensarsi, mentre in realtà Lei è l’antitesi stessa del dialogo.

Il nostro biasimo nei suoi confronti a questo punto è immenso… come anche quello di coloro che seguono le vicende minerbiesi sul blog.

Il problema amianto, da Lei negato, è solo la punta dell’iceberg di una vasta gamma di grossi problemi che vengono nascosti, ma che prima o poi sarà costretto ad affrontare.

Ciò che Lei ha negato finora, ha portato alla chiusura di un dialogo che in realtà non è mai stato iniziato, e a cui non voleva probabilmente dare alcun seguito.

La diffidiamo inoltre dal rivolgersi a noi con questi toni, additando come falsità le nostre dichiarazioni, poiché non glielo permettiamo.

Le falsità sono una Sua caratteristica, e fanno parte delle Sue prerogative peculiari e distintive, che tutti oramai conoscono.

Lei è un maleducato e un mistificatore, e ciò è finalmente palese a tutti, nonostante i Suoi proclami, il Suo Prometeo, i Suoi amici della carta stampata che la dipingono come un eroe, e la Sua arrogante falsità, grazie alla quale si permette di usurpare un ruolo che non le compete : quello dell’amministratore che dialoga con i cittadini…

Sappia, Signor Sindaco, che presto o tardi raccoglierà ciò che sta seminando…

Tanto Le dovevamo.
..
Referenti territoriali del MOVIMENTO 5 STELLE Minerbio.
Meetup Amici di Grillo di Minerbio

~ ~ ~

Alleghiamo di seguito la copia delle pagine della lettera inviata dal Primo Cittadino, in cui nega le Sue stesse affermazioni, fatte in occasione del nostro incontro con Lui, gli Assessori, e la Direzione AUSL !!
.
Cliccare sulle pagine per ingrandirle
.


.__

.

Speech by ReadSpeaker