Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

domenica 22 maggio 2011

ATTACCO ALLA DEMOCRAZIA A MINERBIO

Il Sindaco comunista Lorenzo Minganti tenta di soffocare la libertà di stampa e di espressione, querelando l'autore di un post del Blog : “Minerbio e la voce del Cittadino”, in riferimento all'articolo di cui al Link :


Poiché il post in questione risulta essere il più letto tra tutti gli altri, evidentemente il Primo Cittadino si è trovato nella condizione di subire una divulgazione di verità a lui scomode, suo malgrado, e non ha trovato altro sistema per tacitare il Blog che sporgere querela.
Naturalmente, il caro (si fa per dire) Lorenzo municipale, crede di essere ancora nella Russia di Stalin, e palesa un atteggiamento confacente che lo contraddistingue, e che oramai lo rappresenta, come uno stereotipo identificativo...
.
Infatti, il Sindaco di Minerbio mette a nudo la sua vera essenza politica, rivelando in questo modo a tutti che la querela è la Sua arma privilegiata di lotta politica contro chiunque dissenta dalle sue argomentazioni.
Complimenti !... un gran bell'esempio di democrazia calpestata...di sindrome da onnipotenza dichiarata...di delirio post comunista...
Questo è il dialogo al quale costui dice di voler tendere !
.
In realtà, la contrapposizione diventa una sistematica espressione unilaterale, improntata a brutali tentativi di repressione, come appunto questo, oltre che al continuo tentativo di fagocitare le coscienze, e di manipolare la realtà e la verità oggettiva.
Elenco ora, di seguito, le varie segnalazioni e le problematiche a cui ci siamo dedicati nel corso del 2010, allo scopo di raggiungere una soluzione, tramite le nostre critiche costruttive e la proposizione di alternative.
Abbiamo eviscerato problemi che da tempo si affacciano alla realtà minerbiese, e situazioni che avrebbero richiesto un impellente intervento istituzionale, a causa dell'impatto sul territorio, e sulla popolazione.

Il più delle volte, però, il Sindaco ha tenuto al riguardo un atteggiamento improntato ad una totale indifferenza, oppure ha negato l'esistenza stessa dei problemi che venivano sottoposti alla Sua attenzione.
Per tutto il corso del 2010, fino ad oggi, ha spesso stravolto la realtà dei fatti, mistificando l'oggettività dei riscontri proposti, e trascinando in bagarre politica qualsiasi iniziativa, arrivando, dulcis in fundo, fino all'uso sconsiderato della querela, che risulta essere quindi il Suo machiavellico mezzo per raggiungere il fine.
.
Decine e decine di realtà, bisognose di un attento esame e di risoluzione, sono state disattese nella loro drammaticità, sulla pelle dei cittadini che, attoniti, assistono al decadimento del territorio e al suo degrado.
.
Probabilmente, per questo post riceverò una ulteriore querela da Lorenzo Minganti, che ha a disposizione i nostri soldi per le sue battaglie legali, comprese le cause perse del recente passato, che sono costate migliaia di euro alla collettività.
Per Lui è molto comodo governare il territorio, visto che il Suo operato si riduce, fondamentalmente, a pochi semplici indici di riferimento, quali :
La dispotica perseveranza all'ottenimento di un autoreferenzialismo, che gli consente di accentrare qualsiasi decisione al Suo esclusivo volere.
.
L'annichilimento delle opposizioni, mediante campagne denigratorie e linciaggi mediatici, oppure con il ricorso all'uso della querela, all'intimidazione, e al sopruso.
Ricerca di una visibilità mediatica esasperata, tramite la quale impone la Sua immagine ad ogni occasione.
Percentualmente, possiamo affermare che è rappresentato in fotografia, molto di più di un qualunque modello della rivista Vogue, e quindi di un qualsiasi altro Suo collega Sindaco.
La manipolazione della verità, sempre improntata a differire o a nascondere eventuali scomode realtà che gli si presentano...
UN ANNO INTERO di segnalazioni da parte del Blog e da parte delle opposizioni sono state SEMPRE rifiutate e contrastate come NON VERITIERE...
Chiunque può chiedersi se ciò sia umanamente possibile...
 
Chiunque può lecitamente domandarsi :
Possibile  che  sia sempre tutto falso o sbagliato quello che le opposizioni dicono o propongono ?
Forse ci troviamo di fronte a qualcuno che crede di essere l'unico ed autentico depositario della verità, e che autoreferenziandosi emana disposizioni e sancisce editti, oppure proclami dal sapore dittatoriali.
Lo stesso Stalin non avrebbe saputo fare di meglio... e se Minganti fosse vissuto a quei tempi, probabilmente sarebbe il pupillo di personaggi come Togliatti, l'esimio criminale che ancora oggi i comunisti chiamano “il Migliore” !
Ecco l'elenco delle nostre “battaglie”...giudicate voi...possibile che siano tutte false o sbagliate ?
.
AMIANTO sul nostro territorio
BARRIERE ARCHITETTONICHE
SICUREZZA STRADALE
ZANZARA TIGRE E SFALCI COMUNALI
PISTA CICLABILE DAL COSTO ESAGERATO
TRAPPOLE PER TOPI A SCUOLA, NON SEGNALATE
DEMOCRAZIA CALPESTATA – Libertà di informazione
FOSSO DI CA' DE FABBRI
ILLUMINAZIONE PUBBLICA A LED
L'URP DIVENTA URPD
MANCANZA DI SPAZI PER GIOVANI
DEGRADO EX SCUOLA DI S.MARTINO IN SOVERZANO
PROGETTO ORTI SCOLASTICI E ORTI PER FAMIGLIE
RACCOLTA DIFFERENZIATA – PROPOSTA DEL  MODELLO VEDELAGO
WI FI GRATUITO
NO AL FOTOVOLTAICO SU TERRENO AGRICOLO
DONAZIONE COMPUTER ALLA SCUOLA
SONDAGGI
.
Nel Blog troverete tutto quanto...
Ciò che non sempre traspare è la strafottente arroganza del Sindaco, e il Suo vergognoso modus operandi, ma io sono qui a ricordarvelo, e a suggerirvi di mandarlo a casa alle prossime elezioni.
Una persona così poco incline al dialogo, e con simili presupposti, dovrebbe essere allontanata da un potere che gli permette di spadroneggiare impunemente.
Minerbiesi, dovete prendere coscienza di ciò, per Voi e per i vostri figli, in nome della Democrazia e del convivere civile.
.
MINGANTI  DEVE  ANDARE A CASA … E DIMETTERSI...

.

.
MINGANTI DEVE SMETTERLA DI DILAPIDARE I NOSTRI SOLDI, PER LE SUE CONTINUE VESSAZIONI, TRAMITE IL RICORSO ALLE QUERELE E ALL'INTIMIDAZIONE.
LA LIBERTA' DI PAROLA E QUELLA DI ESPRESSIONE SONO SANCITE DALLA COSTITUZIONE ITALIANA...MA FORSE A LUI  QUESTO NON INTERESSA...

E.B.
.
~ ~ ~

Speech by ReadSpeaker