Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

domenica 24 ottobre 2010

LETTERA SU AMIANTO A MINERBIO

Abbiamo spedito la la seguente lettera agli intestatari che potete leggere di seguito.

Ora constaterete con i vostri occhi, come evolverà questa situazione : disinteresse, disinformazione, minacce, o altro ?

Vi terremo informati !

~ ~ ~

La lettera sull'amianto è indirizzata a :

Sig. VITO TOTIRE
Associazione Esposti Amianto

e p.c.

Sindaco del Comune di Minerbio
Lorenzo Minganti

Assessore Politiche ambientali del Comune di Minerbio
Davide Busato

Corpo GEV Sezione di Bologna

A.R.P.A. di Bologna

M.Gagliardi - Il Resto del Carlino

S.Ramunno - L’Informazione

A.Fontana - Il Resto del Carlino

~ ~ ~
.
OGGETTO : AMIANTO A MINERBIO
.
Lo scrivente Blog “Minerbio e la voce del cittadino”, e il Meetup “Amici di Grillo di Minerbio” è a sottoporvi, con la presente, la situazione amianto nel Comune di Minerbio.


Sensibili a tale grave problema, ci siamo rivolti alle Istituzioni per segnalare i siti da noi individuati, sul territorio del Comune di Minerbio, in cui c’è presenza di eternit.
Raccogliendo le testimonianze dei cittadini, e dando seguito alle loro preoccupazioni ci siamo rivolti a :


1) - Sindaco di Minerbio, Lorenzo Minganti ;
2) - Assessore Politiche ambientali del Comune di Minerbio, Davide Busato ;
3) - A.R.P.A. Sezione di Bologna ;
4) - Ausl – Direttore Luigi Quadri ;
5) - Ausl – Coordinatrice Sig.ra Elisa Bettini ;
6) - Ausl – Coordinatrice Sig.ra Nadia Pizzirani ;
7) - Corpo GEV Bologna .


Ecco le segnalazioni fatte, nei mesi di Settembre/Ottobre 2010 sulla presenza di cemento-amianto sul territorio di Minerbio (SOLO UNA PARTE DEI TANTI SITI ESISTENTI) :
.
Via Canaletto, 36 (Azienda)
Via del lavoro, 2 (Ditta)
Via del Lavoro, 8 (STAZIONE ECOLOGICA - Consorzio special-trasporti)
Via Enrico Mattei, 3
Via Enrico Mattei, 7
Via Enrico Mattei, 9
Via Enrico Mattei, 10 (Ditta)
Via Enrico Mattei, 11 (Ditta)
Via Palio (angolo Via Stradellazzo)
Via Palio (di fronte ad Azienda agricola Isolani)
Via Roma, 19 (errata corrige : via VIII Marzo, 9, subito dietro al civico 19 di via Roma)
Via Roma, 24/B (CONSORZIO AGRARIO)
Via Ronchi Inferiore, 9 (Ditta) Zona Industriale
Via Ronchi Inferiore - Cà de Fabbri - (Spogliatoio CAMPO SPORTIVO)
Via Ronchi Inferiore, 34 (Ditta) Zona Industriale
Via Savena Inferiore, 99
Via San Donato - San Martino di Soverzano (Ex SCUOLA, sul retro)
Vicolo Stradone, 5
.
L’unico risultato finora ottenuto è un appuntamento con la Direzione Ausl Bologna Nord (che comprende 21 Comuni, tra cui Minerbio) e in particolare con il Suo responsabile di settore, che ci è parso disponibile, in un primo approccio telefonico, ad eviscerare il problema.


Da tutti gli altri, a partire dal Sindaco, per finire all’A.R.P.A o ai GEV….

S I L E N Z I O A S S O L U T O… !!!!

Come se il problema non esistesse…
Come se tutti avessero timore di prendere in mano la patata bollente…
Come se se non ci fosse una Legge appositamente emanata per risolvere il problema AMIANTO…
Come se la salute pubblica non fosse una priorità a cui tutti devono prestare la massima attenzione…
Il Sindaco ha affermato in sede di Consiglio comunale che, a seguito di eventuali segnalazioni, avrebbe passato “la palla” alla Ausl competente…


PONZIO PILATO NON AVREBBE POTUTO FARE DI MEGLIO…

Forse il nostro beneamato e caro Sindaco (si fa per dire) si dimentica che fin dal 1996 la Regione Emilia Romagna ha in atto un Piano di protezione.


L’Assessore regionale Lusenti ha dichiarato di “aver effettuato censimenti e mappatura dei siti contenenti amianto”.


La dichiarazione dell’Assessore delle Politiche per la salute prosegue :


I proprietari dei siti censiti sono tenuti, in base alla norma nazionale, a programmare gli interventi necessari a bonificare gli edifici e ad adottare, nel frattempo, le misure di sicurezza idonee ad evitare rischi per la salute pubblica”.


Le aziende Usl vigilano sulla corretta esecuzione di queste procedure da parte dei proprietari e sulle operazioni di rimozione dell’amianto.”


L’orientamento generale sarebbe quindi quello di interessarsi a questo grave problema, che rappresenta un concreto pericolo per la salute pubblica (Sindaco, denunciami per procurato allarme, per questa dichiarazione !! ) e non quello di fare finta di niente, o di palleggiarsi competenze.


I siti contenenti amianto a Minerbio presenti nella Mappatura Provinciale, sono stati segnalati da noi a Lorenzo Minganti , ma fino ad oggi il Primo Cittadino non si è deganto di rispondere…


Gli impianti sportivi indicati nel rapporto di mappatura (via Zamboni e Via Ronchi Inferiore) erano in classe 2 ancora all’epoca della realizzazione dell’elenco siti…e oggi, come sono messi ?
Sono ancora integri ?
O sono friabili ?
E’ mai stato fatto alcun intervento di verifica, e di messa in sicurezza ?


I CITTADINI HANNO DIRITTO DI SAPERE, e l’Amministrazione Comunale, come proprietaria del sito ha un PRECISO OBBLIGO DI LEGGE cui non può non ottemperare..


Altri luoghi, che per la frequentazione massiccia dei cittadini (come il Consorzio Agrario, che ospita periodicamente il mercato della frutta e della verdura) assumono caratteristiche di “luogo pubblico” dovrebbero essere, in presenza di amianto, monitorati e controllati.


Il Consorzio Agrario presenta una ampia superficie di copertura in “eternit” ed anche in questo caso abbiamo chiesto a Lorenzo Minganti di sapere se ci siano pericoli per la salute…


Voi avete avuto qualche risposta ?


NOI NO…NEMMENO UNA PAROLA…SILENZIO ASSOLUTO !!

Questo è forse lo sbandierato DIALOGO a cui fa sempre riferimento il SINDACO ?

Facciamo presente che di fianco al Consorzio, ci sono la Scuola d’Infanzia e l’Asilo Nido !!!


Come mai non segue l’esempio del Comune di San Lazzaro, che si è almeno preoccupato di dare incentivi ai privati che smaltiscano amianto ?


Vorrei anche segnalare che la nuova ciclabile (ottava meraviglia del mondo : costo 700,000.00 euro) corre, nella parte iniziale, parallelamente ad una azienda (segnalata) con copertura in eternit…


Complimenti…faremo passeggiate in bicicletta, ecologiche, respirando particelle di asbesto ?


Un toccasana per i nostri polmoni…ma questo forse al Sindaco non interessa…altrimenti avrebbe almeno risposto alle tantissime richieste da noi inoltrate alla Sua attenzione…


Ecco ora una breve panoramica di istantanee di siti contenenti eternit a Minerbio :

Ex Scuola di San Martino di Soverzano.
Il Sindaco dice : non è pericoloso, e indica la copertura (che appare sbrecciata !!! )


__
....Spogliatoio campo sportivo .......Copertura in eternit in Via Palio


Via Roma, 19 (vicino alla Scuola !!)
.
~ ~ ~

Speech by ReadSpeaker